Ultime notizie:

Piergiorgio Bellocchio

    "Suole di vento" il documentario su Goffredo Fofi che racconta un'epoca

    A Torino il film di Pesoli celebra il critico, le sue battaglie sociali, le scoperte cinematografiche e i libri. Gli ultimi, un saggio sul mito di Dean e il «dizionario» delle star Storia di un ribelle radicale «Io alla lotta di classe ci credo!», esclama quasi protestando Goffredo Fofi, protagonista del bel documentario di Felice Pesoli, Suole di vento, che ritrae l'attivista e pensatore eugubino (guai a usare la parola intellettuale!) in tutta la sua inetichettabile irregolarità. La veemenza...

    – Cristina Battocletti

    Due grandi, invisibili, editor

    «Questi mattoni formeranno un muro. Finché voi non avrete digerito questo muro, voi non farete neppure un saltino così». Siamo a Milano, nel 1951. Raffaele Mattioli, amministratore delegato della Comit, così replica a Palmiro Togliatti, segretario politico del Pci, il quale gli ha chiesto che senso

    – Domenico Scarpa

    Venezia 72: quattro italiani per il Leone. Stasera l'inaugurazione con Mattarella. Omaggio a Welles e Monicelli

    Due grandi centenari sorvegliano la 72esima Mostra del cinema di Venezia. Orson Welles e Mario Monicelli, entrambi nati nel 1915. Di Welles ieri sera sono stati proiettati in preapertura due opere lagunari: Il mercante di Venezia, restaurato da Cinemazero con la ritrovata partitura musicale originale di Lavagnino, e la versione lunga di Otello, rimessa a nuovo dalla Cineteca nazionale. Al padre de I soliti ignoti è dedicata, invece, al Casinò del Lido l'installazione Fantasmi di Chiara Rapaccini...

    – Cristina Battocletti

    Quattro italiani per il Leone

    Due grandi centenari sorvegliano la 72esima Mostra del cinema di Venezia. Orson Welles e Mario Monicelli, entrambi nati nel 1915. Di Welles ieri sera sono

    – Cristina Battocletti

    Due lacune del non finito

    Leggo e sfoglio un bel volume a cura di Anna Dolfi, Non finito, opera interrotta e modernità, da poco uscito presso la Firenze University Press (pagg. 660, ?

    – Alfonso Berardinelli

    Il cielo sopra il Pigneto

    Quando ero bambino il Pigneto non c'era. Si diceva "Casilina", "Prenestina", "Tangenziale", nel complesso era abbastanza brutto e ci abitava il secondo tragico Fantozzi. Quando vola dalla finestra atterrando sul tetto del 77 barrato delle cinque e ventisei, Fantozzi ha il tempo per un bilancio

    – Andrea Minuz

    Narrativa e poesia sopravvalutate

    Nella storiografia e negli studi letterari esiste e tuttora resiste una superstizione, secondo la quale alcuni generi rappresentano di per sé la rilevanza

    – di Alfonso Berardinelli

    Se i partiti sono usa e getta

    Ritorna il celebre «Manifesto» della filosofa che invoca la soppressione dei movimenti politici. Ma se ne dà sempre una lettura parziale, poco utile a capire il suo pensiero - Insieme al libello, Weil tenta di ridisegnare l'organizzazione complessiva della società. E a qualche felice intuizione unisce tracce oscurantiste

    – David Bidussa

1-10 di 21 risultati