Ultime notizie:

Piemme

    I cinque libri per bambini più belli dell'anno secondo il premio Strega

    Il mondo raccontato dallo sguardo di una ragazzina, che sia lo sbarco in Normandia o la morte di un padre, fiabe moderne ambientate in palazzi newyorkesi, gialli londinesi o romanzi di formazione che si svolgono nelle campagne dello Zimbabwe o sulle coste norvegesi: sono alcuni dei temi trattati

    – di La.Ri

    Libri: dalle avventure di Madelief alla Beblade, cinque proposte per gli under 10

    I numeri sono chiari: se il mercato dell'editoria per adulti viaggia con affanno, l'editoria per ragazzi ha un passo più veloce: quasi l'8% la crescita della vendite nel 2017 rispetto all'anno precedente, con un valore delle vendite che ha sfiorato i 234 milioni di euro di valore. Ma non solo: i

    – di S.U.

    Tra amicizia e nostalgia, c'era una volta l'Inter dei "ragazzi" di Bersellini

    Erano i giorni dei Cugini di Campagna, dello Jannacci contro-correntista, del neo realismo più romantico che dannato di Ettore Scola e del primo Carlo Verdone. A Milano i colori erano ancora quelli della nebbia, delle fabbriche a Lambrate, della fatica che resta e non scompare. Non c'era nessun

    – di Giulio Peroni

    Libri per l'infanzia: piccoli uomini (migliori) crescono

    Forse per l'impotenza che provano di fronte allo squagliarsi dei Poli, al razzismo che s'impenna, all'orrore della Siria o di Pyongyang, ai piccoli migranti che culla solo la risacca - o forse semplicemente per preparare i propri figli a un ambiente e a una società in evoluzione - i genitori d'oggi

    – di Lara Ricci

    Se l'interesse nazionale preferisce l'inglese

    Il mondo dell'università ogni anno aspetta con ansia l'uscita dei bandi per il finanziamento della ricerca di base, una boccata d'ossigeno nella generale povertà in cui versa: sono i «Progetti di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale», noti con l'acronimo di PRIN. I PRIN escono sempre in ritardo

    – di Annalisa Andreoni

    La bella Elena pensava?

    Elena, si sa, era bella, la più bella, bella come una dea. Ma avrà anche pensato qualcosa, per esempio affacciandosi sul massacro dalle mura di Troia? E Alcesti, moglie fedele, una volta nell'Ade dopo che suo marito Admeto ha accettato che lei morisse al suo posto, sarà stata còlta da qualche

    – di Lara Ricci

    Sanzioni Iva, trattamenti più favorevoli non violano il diritto Ue

    Il mancato o tardivo pagamento dell'Iva, di per se stesso, non rientra nella nozione di frode ai sensi della convenzione relativa alla tutela degli interessi finanziari dell'Unione europea (Pif) e in quest'ottica l'innalzamento delle soglie di punibilità è non contraria al diritto comunitario: ciò

    – di Mauro Pizzin

    E' giusto adorare le persone famose?

    Al giorno d'oggi, oltre alle forme tradizionali di divismo (mostrate dai mass media), ci sono anche forme di divismo che nascono e si diffondono sul web (tramite social networks, blogs, siti web) e qualche volta (come nel caso di Selvaggia Lucarelli) arrivano sui mass media. L'Associazione per la Retorica - presieduta da Flavia Trupia (consulente di comunicazione, ghostwriter, blogger), con sede a Roma - si occupa di proporre lo strumento comunicativo della retorica nei mondi della politica, de...

    – Gabriele Caramellino

    Gotham city, il lato oscuro di Napoli

    Simone Di Meo è uno di quei giornalisti bravi senza redazione. Una contraddizione in termini per una professione che avrebbe bisogno di alimentare un processo di crescita con le nuove leve. Tant'è però ma se i media - con i quali con i quali comunque collabora da uomo libero - perdono un'occasione,

    – di Roberto Galullo

1-10 di 188 risultati