Ultime notizie:

Pia Capelli

    Belle pennellate sporche

    Una notte del 1954, un Jasper Johns ventiquattrenne sognò di dipingere la bandiera americana. La mattina dopo, comprò i materiali che gli servivano per farlo. Le stelle all'epoca erano 48, e Johns non sapeva che avrebbe continuato a dipingere quella bandiera così a lungo da vedere il numero degli

    – di Pia Capelli

    Apre Frieze, una e trina

    C'è un modo solo, per una fiera d'arte contemporanea in espansione di riuscire nell'allargamento senza rischiare l'afflosciamento: lavorare sul proprio status di piattaforma culturale. Nata "di nicchia" (con un numero limitato ed esclusivo di gallerie che trattano artisti viventi), ampliatasi

    – di Pia Capelli

    Ritrattista di ruggiti e barriti

    Si può vedere il barrito di un elefante? Si può raccontare la complessità della natura in un museo di arti visive? Si può fare una mostra di arte e scienza in cui l'arte non sia solo illustrativa, e la scienza non solo didascalica? Le Grande Orchestre des Animaux, alla Fondazione Cartier di Parigi,

    – di Pia Capelli

    Currin, l'Old Master di oggi

    John Currin il cinico, sessista, nichilista "giovane Old Master", non è arrivato a Firenze. Al suo posto, per la mostra al Museo Stefano Bardini, si è presentato un omone alto, con barba e occhiali, che per mano alla moglie Rachel Feinstein (anche lei artista, e musa di Currin) ha percorso le sale

    – Pia Capelli

    Graffi di topo anonimo

    Chi è Banksy? La domanda è di rigore a ogni nuova impresa dell'artista inglese, che ha fondato la sua carriera sul talento e sull'anonimato. Tutte le strade verso Banksy partono da Bristol, e tutte tentano di arrivare allo stesso risultato: il nome del personaggio che ha trasformato la Street Art

    – di Pia Capelli

    Kermesse «Unlimited»

    Duecentottantasei gallerie. Ottantotto megainstallazioni. Diciannove tappe di arte pubblica fuori dalla fiera. Scambi per centinaia di milioni di euro. Art Basel ha sempre puntato sui grandi numeri, e a volte fa alzare le sopracciglia quando dichiara di essere una piattaforma culturale, ma è

    – di Pia Capelli

    Fabre misura le nuvole

    «C'è bisogno di cavalieri che difendano la vulnerabilità della bellezza, e quella del genere umano». Jan Fabre, l'artista belga nato ad Anversa nel 1958, noto per le sue gigantesche installazioni fatte di gusci di scarabei iridescenti ma anche per le sue creazioni teatrali controverse, è seduto di

    – di Pia Capelli

    Le scultrici lavorano in astratto

    Da quando hanno avuto il "permesso" di esistere, le donne artiste hanno avuto anche un triste superpotere: quello di esserci senza essere viste. Una specie di mantello dell'invisibilità con cui il sistema dell'arte le ha tenute in gran parte fuori dai musei - se non in veste di muse altrui - e

    – Pia Capelli

    Artissima intelligente

    Ultimo giorno di apertura oggi a Torino per la ventunesima edizione di «Artissima». Qualche bilancio si fa subito, molti conti saranno da fare dopo. Sul fronte

    – Pia Capelli

    Forever Pischelli

    Quando mi hanno segnalato l'articolo di A.O. Scott sul magazine del New York Times, intitolato The death of adulthood in the american culture (la fine dell'età

    – di Christian Rocca

1-10 di 73 risultati