Ultime notizie:

Phillips La

    Il bilancio semestrale di Christie's, Sotheby's e Phillips segna -49%

    Le tre più importanti case d'aste hanno perso quasi la metà del fatturato nel primo semestre 2020: più colpita Christie's, seguita da Phillips e Sotheby's. Mercato sostenuto dalle garanzie, sono andati meglio l'arte contemporanea e i dipinti antichi rispetto all'arte moderna e impressionista

    – di Silvia Anna Barrilà

    Sui salari grava l'ombra della crisi

    Il titolo di questo articolo - "La grande recessione continua a frenare i salari?" - è una domanda reale, non retorica. Io un'ipotesi ce l'avrei, che può essere vera oppure no, e la propongo per arricchire il dibattito.

    – di Paul Krugman

    Picasso e Contemporanei guidano l'asta di Phillips

    Il catalogo di arte del XX secolo e contemporanea proposto da Phillips la sera dell'8 marzo presentava un totale di 48 lotti di cui otto di arte moderna, che le altre case d'aste propongono cataloghi insieme all'arte impressionista, battuti la settimana scorsa.Solo quattro lotti sono rimasti

    – di Giovanni Gasparini

    Usa verso il rialzo dei tassi. La riunione Fed spiegata in cinque grafici

    Un altro rialzo dei tassi. Dall'1-1,25% all'1,25-1,50%. La riunione di dicembre della Federal reserve non dovrebbe riservare sorprese: il nuovo passo avanti della politica di normalizzazione è ampiamente scontato dai mercati, e nulla lascia pensare che le cose possano andare diversamente. La

    – di Riccardo Sorrentino

    Curve pericolose: che fine ha fatto la relazione fra inflazione e disoccupazione?

    Il mistero dell'inflazione mancante e il puzzle del mercato del lavoro, dove si assiste a situazioni di quasi piena occupazione in cui prosperano forme contrattuali atipiche che scoraggiano la crescita delle retribuzioni, hanno finito col mettere in discussione uno degli schemi interpretativi più comunemente utilizzato nella modellistica macroeconomica e conosciuto dal grande pubblico: la curva di Phillips. Ossia quella relazione che lega il livello dell'inflazione a quello della disoccupazione,...

    – Maurizio Sgroi

    La Fed inizia a smontare il Qe e cambia traguardo sui tassi

    La Fed cambia traguardo. Inizia subito, come annunciato a giugno, la riduzione del suo bilancio, ma nello stesso tempo sembra orientata a rallentare la stretta nel medio termine, anche se non nel breve: il rialzo dei tassi di dicembre dall'attuale livello dell'1-1,25% - non modificato - resta molto

    – di Riccardo Sorrentino

    Dai tassi al bilancio: i cinque punti chiave della riunione Fed di stasera

    La riunione di settembre della Federal reserve dovrebbe dare il via alla riduzione del bilancio, già annunciata a giugno, ma saranno le previsioni sull'andamento dei tassi e le proiezioni economiche che permetteranno di capire come evolverà la politica monetaria Usa nei prossimi mesi.Ecco i cinque

    – di Riccardo Sorrentino

    L'euro forte rimescola le carte di Draghi: verso un lungo addio al Qe

    Settembre o ottobre? E l'euro forte che ruolo avrà? Sono queste le domande che aleggiano attorno alla riunione della Banca centrale europea, che ha promesso di rivedere la propria politica monetaria «in autunno», e quindi più probabilmente il mese prossimo. Il quantitative easing (Qe), nella sua

    – di Riccardo Sorrentino

1-10 di 24 risultati