Ultime notizie:

Pesaro e Urbino

    A marzo in Italia il 49,4% di decessi in più. Record a Bergamo: +568%, a Roma -9,4%

    l 91% delleccesso di mortalità riscontrato a livello medio nazionale nel mese di marzo 2020 si concentra nelle aree ad alta diffusione dell'epidemia: 3.271 comuni, 37 province del Nord più Pesaro e Urbino. ... Il 91% dell'eccesso di mortalità riscontrato a livello medio nazionale nel mese di marzo 2020 si concentra nelle aree ad alta diffusione dell'epidemia: 3.271 comuni, 37 province del Nord più Pesaro e Urbino.

    – di Nicoletta Cottone

    Cosa insegnano i dati sul Covid-19 mentre ci avviciniamo alla fase 2

    I dati indicano che il maggior numero di decessi incrementali (14.314, cioè oltre i 2/3 del totale) si è concentrato nei comuni selezionati delle province "focolaio": Bergamo e Brescia (+6.342 decessi), Lodi e Cremona (+1.837 decessi), Piacenza e Parma (+1.716 decessi), Milano e Monza (+2.603 decessi, di cui +615 nel comune di Milano), Pavia (+585 decessi), Alessandria (+415 decessi), Mantova (+423 decessi), Pesaro e Urbino (+393 decessi).

    – di Marco Fortis

    Anche le Marche schierano vespe samurai contro le cimici

    L'emergenza Coronavirus non ha fermato la campagna e nemmeno la difesa delle colture che, in particolare nella provincia di Pesaro Urbino, hanno a che fare con la cimice asiatica. ... Soluzione chiesta anche da Coldiretti Pesaro Urbino che, nei mesi scorsi, aveva scritto e incontrato il Prefetto e il Presidente della Provincia per denunciare il rischio per le produzioni ortofrutticole, tra cui anche la Pesca di Montelabbate e la Pera Angelica, e per chiedere di istituire un tavolo di lavoro per...

    – Guido Minciotti

    Covd19: sospensione attività

    Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, V

    – Scadenziario

    Covd19: sospensione attività

    Misure urgenti di contenimento del contagio nella regione Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell'Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, V

    – Scadenziario

    Il virus frena, i numeri premiano le misure introdotte in Lombardia dall'8 marzo

    Infatti la quarantena vera e propria, scattata l'11 marzo per la Lombardia e per le 14 Province più colpite (Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano – Cusio – Ossola, Vercelli, Padova, Treviso, Venezia) ed estesa a tutto il territorio nazionale tre giorni dopo, non poteva ancora avere effetto nel contenere il contagio visto che occorrono circa due settimane.

    – di M.T. Island

1-10 di 123 risultati