Ultime notizie:

Peppe De Stefano

    Il risveglio dei sistemi criminali a Palermo: il patto di ferro tra mafie e massoneria deviata

    Cari lettori e amici di blog, da mercoledì ho deciso di accendere i riflettori su quanto sta accadendo a Palermo intorno al procuratore generale di Palermo Roberto Scarpinato, da tempo soggetto a minacce, incursioni e avvertimenti che hanno il sapore dello Stato marcio e deviato ancor prima di quello di Cosa nostra. Riflettori che dunque, inevitabilmente si accendono anche sui pm del processo sulla trattativa Stato-mafia. Nei giorni scorsi (in fondo a questo articolo allego i link con i quali è...

    – Roberto Galullo

    La memoria nel processo Crimine della Dda di Reggio Calabria e il detto: «San Luca regna, Reggio governa»

    Cari lettori sto analizzando da alcuni giorni la minuziosa ricostruzione contenuta nelle 2.079 pagine di memoria depositate a fine 2013 dai pm della Dda di Reggio Calabria Antonio De Bernardo e Gianni Musarò nel processo d'appello Crimine. Non tutta ovviamente (gli spunti sono tantissimi e di livello) ma solo alcuni aspetti (rimando per questo anche ai post http://robertogalullo.blog.ilsole24ore.com/2014/01/unitariet%C3%A0-della-ndrangheta-le-analisi-dei-pm-antimafia-de-bernardo-e-musar%C3%B2-e-...

    – Roberto Galullo

    Il memoriale di Nino Lo Giudice/2 Il «brillante puro» Giuseppe Lombardo entra a sorpresa nelle premure dell'ex pentito

    Cari lettori, da ieri mi sto dedicando alla lettura e all'analisi (per quel poco che un giornalista cialtrone può) di alcune parti del secondo memoriale di Nino Lo Giudice, inviato anche questa volta con squilli di tromba a mezzo mondo. Se avete letto il mio post di ieri al quale rimando, saprete che non mi appassiona (non mi appassionò neppure nel primo memoriale) la parte in cui il nano spara a zero contro la "cricca", chiamata questa volta "squadra antimafia", composta a suo scrivere da magis...

    – Roberto Galullo

    Il memoriale di Nino Lo Giudice/1 Il film prevede un finale già scritto (a meno che non si consegni a Cafiero De Raho)

    Dopo il primo memoriale, a giugno, del nano Nino Lo Giudice, il pentito più incredibile della storia dei collaboratori di giustizia calabresi, in molti mi chiamarono e scrissero per darmi una virtuale pacca sulle spalle. «Avevi ragione tu - era il ritornello - quella persona ha rovinato la vita di molte persone ed era manovrato da una cricca che ora, per sua stessa ammissione, ha nomi e cognomi pesanti, pesantissimi, a partire da quelli di magistrati e investigatori». Mah? Pur sollecitato a scri...

    – Roberto Galullo

    I "riservati" della cosca De Stefano, l'omicidio del giudice Scopelliti e una storia tutta da riscrivere sull'ala...

    Cari amici di blog continuo (come faccio da anni) il racconto dell'evoluzione della 'ndrangheta in un sistema criminale - il "più" raffinato sistema criminale - che va oltre, molto oltre le cosche. Un racconto che due settimane fa si è arricchito di un capitolo - tutto ancora da scrivere - in cui la fa da padrone una presunta associazione criminale dal "cuore" segreto (rimando ai miei post del 27, 28 giugno e di ieri oltre che ai servizi scritti sul portale del Sole-24 Ore e sul quotidiano). Per...

    – Roberto Galullo

    I "riservati" della cosca De Stefano sempre a disposizione da Reggio a Roma: ecco come nascono le associazioni criminali e segrete

    Cari amici di blog da ieri sto continuando un racconto che ho iniziato molti anni fa. Il racconto (per molti analisti, inquirenti e investigatori, ahinoi, è ancora una favola) dell'evoluzione della 'ndrangheta in un sistema criminale - il "più" raffinato sistema criminale - che va oltre, molto oltre le cosche. Un racconto che da alcuni giorni si è arricchito di un capitolo - tutto ancora da scrivere - in cui la fa da padrone una presunta associazione criminale dal "cuore" segreto. Un cuore talme...

    – Roberto Galullo

    Peppe De Stefano ha ragione: non sa cos è la 'ndrangheta. E lo sa molto prima degli altri. Per questo lancia messaggi

    Nella sua, come sempre, puntuale cronaca su Calabria Ora, sabato 1� giugno il collega Consolato Minniti coglie l'essenza dell'interrogatorio di Peppe De Stefano del giorno prima, nell'ambito del processo Meta a Reggio Calabria. «Forse il segreto sta proprio in quella visione nuova e diversa di vedere gli "affari" - scrive Minniti - un modo di concepire il crimine che Peppe De Stefano sarà chiamato a raccontare il prossimo venerdì, quando proseguirà un esame che appare sempre più come un confront...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria/8 La 'ndrangheta buona e quella cattiva: quella di Polsi e quella della trimurti De...

    Cari lettori da più di una settimana sto analizzando la folle ipotesi investigativa del pm della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, che si è messo in testa di scoperchiare quel "sistema criminale", fatto "anche" di 'ndrangheta, che governa la Calabria. Lombardo vuole proseguire l'opera - interrotta nel 2001, processualmente non provata ma quanto mai vera, viva e vegeta - di Roberto Scarpinato (si veda il mio articolo del 4 marzo in archivio). Le principali pedine sullo scacchiere di Lom...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria/7 Dai pentiti ai pm tutti ridisegnano il profilo di Don Mico Oppedisano - La "fonte" De Stefano

    Cari lettori da più di una settimana sto analizzando la folle ipotesi investigativa del pm della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, che si è messo in testa di scoperchiare quel "sistema criminale", fatto "anche" di 'ndrangheta, che governa la Calabria. Lombardo vuole proseguire l'opera - interrotta nel 2001, processualmente non provata ma quanto mai vera, viva e vegeta - di Roberto Scarpinato (si veda il mio articolo del 4 marzo in archivio). Le principali pedine sullo scacchiere di Lom...

    – Roberto Galullo

    Sistema criminale in Calabria /5 Fari del pm Lombardo sulla massoneria deviata - A sorpresa torna l'omicidio Scopelliti nelle parole del pentito Fiume

    Cari lettori da cinque giorni sto analizzando la "folle" e "visionaria" ipotesi investigativa del pm della Dda di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo, che si è messo in testa di scoperchiare quel "sistema criminale", fatto "anche" di 'ndrangheta, che governa la Calabria. Lombardo che - per inciso - alcuni giorni fa ha ricevuto l'ennesima minaccia grave di morte (ormai è abituato). Lombardo vuole proseguire l'opera - interrotta nel 2001, processualmente non provata ma quanto mai vera, viva e veget...

    – Roberto Galullo

1-10 di 19 risultati