Ultime notizie:

Pegida

    A 28 anni dall'unità Germania ancora divisa dall'economia

    I festeggiamenti del giorno dell'unità si sono svolti ieri a Berlino, città simbolo della divisione in due del Paese; capitale situata in quell'Est tedesco dove ventotto anni dopo la riunificazione i salari reali non hanno ancora raggiunto i livelli occidentali, essendo pari all'82 per cento di

    – di Roberta Miraglia

    Estremismo e vecchi partiti, la Germania somatizza i mali dell'Europa

    Nell'autunno 2014 un quarantenne a volte vestito da Hitler altre con magliette «Moet & cocaine», invitava a passeggiate notturne gli abitanti di Dresda. A volte sono accorsi in cinquemila, a volte in venticinquemila. Marciavano per l'Occidente e contro gli immigrati soprattutto islamici. Il

    – di Angela Manganaro

    Germania, così l'Est si è avvicinato all'Ovest

    Nel giro di poche ore dalla caduta nel muro di Berlino, nel novembre del 1989, una fiumana di milioni di persone si riversò dall'Est verso la parte occidentale della città a scoprire una sorta di Eldorado. Ben presto, scomparirono dagli scaffali dei negozi tutti i beni che all'Est erano quasi

    – di Alessandro Merli

    Germania, i sondaggi danno gli euroscettici in testa nel Land di Merkel

    Le elezioni regionali di domenica in Meclemburgo-Pomerania preparano una sconfitta cocente per il partito di Angela Merkel proprio nel Land dove la cancelliera ha il suo collegio elettorale. Nella regione orientale le urne si preparano a decretare il trionfo di Alternative für Deutschland il

    – di Roberta Miraglia

    L'attacco rischia di provocare un terremoto nella politica tedesca

    L'attacco terroristico al centro commerciale Olympia di Monaco di Baviera ha il potenziale per provocare un terremoto nella politica tedesca. I contorni del tragico assalto erano ieri sera ancora tutti da definire, sia per quanto riguarda la dinamica dell'attentato, sia per la matrice

    – Alessandro Merli

    Uno stop all'onda euroscettica

    Con la vittoria di Alexander Van der Bellen, il ballottaggio austriaco non ha segnato la svolta storica temuta dalle cancellerie europee: la prima elezione diretta di un presidente di estrema destra. Il che non rende meno urgente la riflessione sull'avanzata in Europa dei partiti populisti. Una

    – Michele Pignatelli

    Politiche innovative e vecchi nazionalismi

    Non è troppo importante interrogarsi su quanto fosse sbagliata l'accusa di Wolfgang Schäuble a Mario Draghi di aver raddoppiato i voti del partito euroscettico tedesco, colpendo il risparmio delle famiglie con una politica di tassi d'interesse negativi. Basta osservare che a smentire Schäuble sono

    – Carlo Bastasin

1-10 di 35 risultati