Ultime notizie:

Pedro Sanchez

    Spagna, il governo Sanchez cerca l'appoggio degli indipendentisti catalani

    Per ottenere la fiducia del Parlamento, il leader socialista ha bisogno dell'astensione della Sinistra repubblicana di Catalogna: la reclusione di Junqueras complica i negoziati. Nonostante quattro elezioni in quattro anni la Spagna non è ancora uscita dal bloqueo politico

    – di Luca Veronese

    Piazza Affari svetta in Europa a top da maggio 2018. Madrid giù con nuovo governo

    Le Borse europee hanno chiuso in territorio positivo una seduta tonica. Bene anche Wall Street, con l'S&P che aggiorna i massimi in attesa di notizie sulle trattative Usa-Cina e del discorso di Trump. Spread BTp-Bund chiude in calo a 155 punti base. A Piazza Affari, che da inizio anno segna un +29,8%, bene banche e titoli del risparmio, Mediobanca passa il test di mercato

    – di Chiara Di Cristofaro e Stefania Arcudi

    Il voto spagnolo parla anche a noi

    Difficilmente il Paese iberico potrà conseguire la stabilità politica senza un cambiamento dei partiti politici e delle culture istituzionali dei loro leader. Solamente così potrà concludersi la sua transizione

    – di Sergio Fabbrini

    Spagna, socialisti senza maggioranza. Exploit dell'ultradestra: Vox terza forza

    Aumenta la frammentazione del Parlamento dopo il quarto voto in quattro anni. Tutto sembra di nuovo bloccato, ma il socialista Pedro Sanchez dice che «sì, sì, e sì, riusciremo a formare un governo progressista» e avvia i negoziati per formare una coalizione «con tutti i partiti democratici e non violenti»

    – di Luca Veronese

    Spagna al voto: i 5 temi per capire che cosa succederà

    Le questioni economiche sono passate in secondo piano, così come quelle sociali. Ma tra il rebus delle alleanze, l'emergere dei partiti destra, le tensioni catalane e la credibilità in Europa, ci sono diversi aspetti (e numeri) da tenere sott'occhio

    – dal nostro inviato Luca Veronese

    Sanchez si gioca tutto ma sarà la Catalogna a decidere le elezioni

    Il Parlamento frammentato non potrà esprimere una maggioranza stabile. La Catalogna ha condizionato tutta la campagna e sarà in cima alla lista delle emergenze del prossimo governo di Madrid, quando e se il leader socialista riuscirà a formarlo. A trarre vantaggio dallo scontro con Barcellona è solo la destra xenofoba

    – dal nostro inviato Luca Veronese

1-10 di 160 risultati