Ultime notizie:

Pax Americana

    #ChinaIssues: Fare a meno dei Giganti Asiatici?

    Continuano gli appuntamenti della seconda edizione del corso China Issues che si tiene presso la Scuola Superiore Sant'Anna. Mercoledì 6 marzo si parla di Cina nell'economia internazionale e delle sue relazioni economiche con il Sud-est asiatico con Romeo Orlandi, economista, sinologo, Presidente Osservatorio Asia e Vice Presidente Associazione Italia-ASEAN. Nelle precedenti settimane abbiamo ospitato gli interventi di Francesco Silvestri sull'intelligenza artificiale, di Lala Hu sull'internazio...

    – Alberto Di Minin

    Denuclearizzazione sì, ma per tutti

    Esistono due tipi di politica estera: una basata sul principio della "legge del più forte" e una basata sullo stato di diritto internazionale. Gli Stati Uniti vogliono seguire entrambi i criteri: ritenere gli altri Paesi responsabili di fronte al diritto internazionale, e allo stesso tempo non

    – di Jeffrey Sachs

    Il nuovo ordine mondiale di Pechino

    Due storie geopolitiche parallele hanno dominato sinora il ventunesimo secolo: il relativo declino degli Stati Uniti dalla fine del periodo post-Guerra fredda e l'ascesa della Cina quale potenza economica, politica e militare. Sarà cruciale per gli equilibri geopolitici osservare come si muoverà la

    – di Ramesh Thakur

    L'ordine mondiale e il ruolo dell'Europa

    La Pax Americana, che regnava da alcuni decenni, ha i giorni contati. Dopo i primi mesi di presidenza Trump all'insegna di «America First» (prima l'America) - o per essere più precisi «America alone» (solo l'America) - il tradizionale ruolo stabilizzatore degli Usa non è più così scontato. Con lo

    – di Javier Solana

    Il «problema infernale» del nuovo disordine mondiale

    Nel suo libro "A Problem from Hell": America and the Age of Genocide (ed. italiana "Voci dall'inferno: l'America e l'era del genocidio", Baldini Castoldi Dalai, 2004 ), che uscì nel 2002 e vinse il Premio Pulitzer l'anno successivo, Samantha Power condannava l'inazione degli Stati Uniti nel

    – di R. Frydman, S. Whatley, K. Murphy, J. Stein

    La forza di Berlino nell'era Trump

    Donald Trump nel suo discorso di insediamento e con gli atti che lo hanno immediatamente seguito e si susseguono giorno per giorno ha fatto capire con chiarezza alla classe dirigente del Paese che la sua amministrazione non intende mantenere lo status quo. Il suo motto, «Prima l'America», segnala

    – di Joschka Fischer

    I cento minuti di terrore che cambiarono il mondo

    Servirà l'ultimo accordo sulla Siria fra Russia e Stati Uniti annunciato a Ginevra? E' un passo in avanti. Ma oggi in America a ridimensionare la portata dell'annuncio, c'è il quindicesimo anniversario dell'11 settembre. Giorno di lutto e di tristezza, ma anche di realismo politico. Il quadro che

    – di Mario Platero

    L'eredità di Obama all'ultimo summit globale

    Il multilalateralismo nell'era del caos è sotto attacco senza che i critici abbiano alternative a portata di mano.Ben venga dunque questo G20 cinese a Hangzhou, l'ultimo di Barack Obama, il Presidente americano che nei primi due anni del suo mandato ha formalizzato gli incontri in un appuntamento

    – di Mario Platero

    Le due Americhe di Clinton e Trump

    Mai come in queste due settimane di convention, abbiamo visto con grande chiarezza le due Americhe che si presenteranno agli elettori a novembre, per la scelta del nuovo presidente. Per la prima volta nell'ultimo secolo abbiamo davanti agli occhi due fotografie del Paese storicamente diverse fra

    – di Mario Platero

    Il voto indebolisce «la Pax americana»

    I mercati europei continuano a perdere. Potevamo aspettarcelo. Ma quello americano? Quello giapponese? Il rapido, forte, preoccupante contagio mondiale nel post Brexit non possiamo spiegarlo solo con l'impatto economico dell'uscita del Regno Unito sull'Europa.

    – Mario Platero

1-10 di 18 risultati