Ultime notizie:

Paul Greengrass

    Pure il cinepanettone dei Vanzina sceglie Netflix: tre motivi per amare la piattaforma e tre per «opporsi»

    All’ultima Mostra del cinema di Venezia Netflix ha dimostrato il contrario con «Roma», pellicola nata per il grande schermo e autoriale, come «La ballata di Buster Scruggs» dei fratelli Coen (che non uscirà nelle sale), «22 luglio» di Paul Greengrass sulla strage dell’isola di Utøya del 2011 (a ottobre è stata proiettata in sole due sale) e «Sulla mia pelle» sul caso Cucchi in sala e in streaming da settembre.

    Venezia '75: Vince «Roma», il migliore. Nonostante la distribuzione di Netflix e il chiacchiericcio su presunti conflitti di interesse, ha vinto la pellicola più bella, quella di Alfonso Cuarón

    Coinvolta anche in altri due film del concorso (The ballad of Buster Scruggs dei fratelli Coen e 22 luglio di Paul Greengrass), Netflix, assieme ad Amazon (produttrice, tra gli altri, di Peterloo del maestro Mike Leigh, rimasto a mani vuote), cambierà sicuramente il nostro modo di usufruire del cinema.

    – Cristina Battocletti

    Vince il miglior film: «Roma» del messicano Alfonso Cuarón

    Coinvolta anche in altri due film del concorso (“The ballad of Buster Scruggs” dei fratelli Coen e “22 luglio” di Paul Greengrass), Netflix, assieme ad Amazon (produttrice, tra gli altri, di “Peterloo” del maestro Mike Leigh, rimasto a mani vuote), cambierà sicuramente il nostro modo di usufruire del cinema.

    – di Cristina Battocletti

    A Venezia arriva il film sulla terribile strage di Utoya. Delude Bruni Tedeschi con i suoi Villeggianti

    Di questo parla “22 luglio” di Paul Greengrass, tratto dal libro di Asne Seierstad, “Uno di noi”, basato sulla testimonianza di uno dei ragazzi sopravvissuti alla strage di Utoya, avvenuta appunto il 22 luglio 2011, quando l'estremista filonazista Anders Breivik (Anders Danielsen Lie) mise un'autobomba davanti al palazzo del Primo Ministro a Oslo causando 8 morti e oltre 200 feriti per poi dirigersi all'isola di Utoya dove si stava svolgendo un campo estivo di giovani...

    – di Cristina Battocletti

    Eroe senza più sapere perché

    Ciao Cia. L'eterno fuggitivo Jason Bourne, ex agente specialissimo dell'onnipotente Agenzia, continua a starsene il più lontano possibile dai colleghi di un tempo. Che, esattamente come nelle puntate precedenti, hanno un solo scopo: eliminarlo. Non serve più, potrebbe scoprire troppe cose

    – di Luigi Paini

    Convince a metà «Jason Bourne» con Matt Damon

    Il ritorno di Jason Bourne è l'evento cinematografico del weekend: dopo aver ottenuto ottimi risultati ai botteghini di tutto il mondo, arriva nelle nostre sale il quinto capitolo della popolare saga ispirata ai romanzi di Robert Ludlum.Ora Bourne si trova in Grecia, mentre la CIA viene hackerata e

    – di Andrea Chimento

    Festival di Locarno: convince a metà «Jason Bourne»

    Il giorno di «Jason Bourne» è arrivato: il nuovo film di Paul Greengrass con Matt Damon è stato presentato nell'affascinante cornice della Piazza Grande di Locarno per la gioia dei tanti fan della popolare saga ispirata ai romanzi di Robert Ludlum.Si tratta del quinto capitolo cinematografico della

    – di Andrea Chimento

    Si alza il sipario sul Festival di Locarno 2016

    Svelato il programma del Festival di Locarno 2016: in programma dal 3 al 13 agosto, la manifestazione svizzera presenta un cartellone ricco di pellicole d'autore e titoli particolarmente attesi.Già annunciata prima della conferenza stampa la presenza di due "grandi vecchi" che hanno fatto la storia

    – Andrea Chimento

1-10 di 78 risultati