Ultime notizie:

Paul Feyerabend

    Economisti in cerca di ispirazione: conoscere il cervello per uscire dalla crisi

    E' uscito il mio nuovo e primo E-Book, parla di ciò di cui ho spesso trattato in questo Blog.  Ecco le prime pagine. La crisi: un esperimento a cielo aperto  Vorrei parlarvi del futuro. Del futuro della scienza economica.Una disciplina che, nonostante tutto, credo possa aiutarci a vivere in un mondo migliore. Non è una presa di posizione facile di questi tempi. L'economia non gode di buona stampa e, in parte, penso giustamente. Ma per parlare del futuro occorre riflettere sul presente. Il presen...

    – Matteo Motterlini

    The times they are a changin'

    Anni fa, in pieno '68, Paul Feyerabend argomentava dall'università di Berkeley che mettere a tacere punti di vista differenti da quelli dominanti significa rapinare il genere umano della possibilità di avvicinarsi alla verità. Per questo la scienza andrebbe organizzata per generare continuamente delle alternative, dare forza alle anomalie e stimolare la controversia. Lui lo chiama principio di proliferazione: "Inventa ed elabora teorie in contraddizione con il punto di vista dominante, anche se ...

    – Matteo Motterlini

    La lezione degli studenti

    Forse i tempi stanno proprio cambiando. Gli studenti di economia di Harvard hanno denunciato il dogmatismo delle teorie economiche che sono loro insegnate (al

    – di Matteo Motterlini

    Povero Paul

    Povero Paul. Una vita trascorsa a professare le ragioni dell'anarchia epistemologica e ora si trova assoldato tra gli atei devoti. Nientemeno che nella schiera dei persecutori di Galileo. Proprio lui, estremista della libertà scientifica e sostenitore della tesi che la scienza ottiene i propri risultati migliori quando sovverte le regole. Lui che di Galileo esaltava appunto l'audacia sovversiva, la capacità di andare contro il metodo scientifico dell'epoca, anche violando il principio di raziona...

    – Gianluca Salvatori

    • La lezione degli studenti

      In una lettera aperta a Greg Mankiw, il docente più influente, i giovani denunciano il dogmatismo delle teorie economiche in assenza di una discussione critica

      – Matteo Motterlini