Ultime notizie:

Patricia Field

    Michael Anastassiades: "Lavoro per sottrazione"

    Le scelte del designer cipriota, di base a Londra, prendono forma ricercando l'essenziale. Con incursioni fra attrezzi del Neolitico, sculture multicolor e lampade dadaiste

    – di Fabrizia Villa

    Il Cosmo(politan) di Sex and the City

    E se vi dicessimo Manolo Blahnik? Manhattan? Con un contorno di Cosmopolitan arricchito con una goccia di Chanel? Si, stiamo parlando proprio di loro. Le amatissime protagoniste di Sex and the City continuano ad essere un punto di riferimento per i fans. E dire che la serie ha chiuso i battenti più di tredici anni fa! Attorno a Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte si muove un caleidoscopio di possibili boyfriends, fidanzati, mariti, amanti e amici. New York City, lo shopping sfrenato, il sesso...

    – Master24

    La sharing economy, ora anche on demand, vale l'1% del Pil ed è qui per restare

    Il segreto del successo è racchiuso in tre parole: fiducia, efficienza, valore. Ma il contributo al Pil, per il momento, non sembra ancora da effetto wow, anzi: resta tra lo 0,25 e l'1 per cento. Che in Italia sarebbe come dire fra i 4 e i 16 miliardi di euro, grosso modo. Ora, neanche troppo poco. In percentuale, però, un'inezia, soprattutto se rapportata al gran baccano che questa nuova economia produce, in termini di attenzione dei media. La forchetta 0,25-1% è una stima degli esperti di Cré...

    – Alberto Annicchiarico

    Ben apprezzati in patria, hanno margini di crescita sulla scena internazionale

    Nella tabella sono analizzate alcune opere di artisti australiani esposti nella Biennale di Sydney e aggiudicati nelle recenti aste australiane (Stieg Persson, Melbourne, 1959, è su www.arteconomy24.ilsole24ore.com) Ogni opera presentata con una scheda tecnica viene stimata attraverso i valori

    Girls, ventenni in piena crisi

    Non lasciatevi ingannare da quel borsone Louis Vuitton che si intravede nella scena dell'arrivo di Jessa (Jemima Kirke), la più bohémien e stilosa delle

    – di Carla Bonelli

    DIARY: Maurizio Turchet

    "Quanto a me, con il mio genio, potrei essere ciò che comunementesuol dirsi un messia..."Jules Laforgues, Amleto, ovvero le conseguenze della pietà filiale.   MAURIZIO TURCHET: Graziano dear! Grazie per il tuo invito a Oltranza. Sono felice di sentire di nuovo la tua generosa, intensa energia. Come la tua Terra. E grato per la nuova occasione di inventare, ancora, qualcosa insieme, come questo Diary che mi vuoi dedicare. GRAZIANO ORIGA: Ehi, Mizio, there, still amorevole navigatore. Atlantis, ...

    – Graziano Origa

    DIARY: Giacomo Ghellini

    Giacomo Ghellini, with Graziano Origa (photo by Joe Zattere). SOUND: BOMBA ESTEREO Y AHORA NO CAMINO VUELOY AHORA NO CAMINO VUELO PORQUE ME GUSTA VOLARPORQUE ME GUSTA VOLARMIS PIES SON UN PAR DE ALAS   GIACOMO GHELLINI lo guardo correre da sei mesi nella stradina davanti a casa mia, dove mi siedo ogni ora a respirar fuori. Guardo lui e guardo dietro di lui il grande campo seminato di pannocchie. Ora, da qualche giorno non lo guardo ma lo vedo, mirandolo. Corre e suda, a petto nudo, sfidando il...

    – Graziano Origa

    DIARY: Sandro Pestelli

    SANDRO PESTELLI & GRAZIANO ORIGA (foto by dunia lipowec).   Sandro Pestelli. Coetaneo e amico da sempre. Il suo atelier Gerard, in via Durini nella Milano degli anni Settanta, era il ritrovo che faceva tendenza e che riuniva l'avanguardia mondana milanese e non solo. Erano i tempi della Milano da bere. Del Plastic. Del Primadonna. Del Viridis. Dei primi tacchi a spillo. Del primo punk. Delle prime trasgressioni sessuali. Per dire. E dei primi successi del prêt-à-porter.   Qualcuno ha vinto. Alt...

    – Graziano Origa

    DIARY: Mino Bertoldo (Mister Teatro Out Off)

    Mino Bertoldo and Graziano Origa (photo by joe zattere), 2010. Dal 1976 il Teatro Out Off di Milano si occupa di teatro contemporaneo in continua relazione con quanto avviene di nuovo sulle scene, nella drammaturgia e nelle diverse discipline artistiche. La scelta del nome "Out Off" significa una precisa intenzione di distinguersi dalla massa, di dare importanza e valore agli artisti in tutto e per tutto. Si è così caratterizzato come luogo di incontro e passaggio di culture, espressioni e lin...

    – Graziano Origa

1-10 di 23 risultati