Ultime notizie:

Pasquale Zagaria

    Arrestato imprenditore che favorì la latitanza del boss Michele Zagaria

    Un imprenditore edile di San Cipriano di Aversa (Caserta), Raffaele Cilindro, 50 anni, è destinatario di una misura cautelare notificata dal Ros dei carabinieri di Caserta per aver favorito la latitanza del boss del casalesi Michele Zagaria. L'indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale

    – Roberto Galullo

    Caccia ai «referenti» di Zagaria

    Si scava nei rapporti del boss con 007 e agenti delle forze dell'ordine - LE COPERTURE - Nel computer probabili indizi sulla rete di insospettabili a protezione del capoclan, già trasferito a Novara in regime di 41 bis - LE PRIME FRASI - «Sono in pensione da tre anni ma il sistema funziona lo stesso» ha detto l'ex latitante agli agenti della mobile e dello Sco dopo la cattura

    – Simone Di Meo

    Casalesi Spa/ Raffaele Cantone: "La famiglia Zagaria è il general contractor della camorra casertana"

    Questo mio articolo è stato pubblicato oggi sul Sole-24 Ore, lo ripropongo per i lettori del blog. Sull'home page del Sole online trovate anche un profilo che ho tracciato su Michele Zagaria e sugli scenari interni alla camorra casertana dopo il suo arresto.  "C'è da fare un ponte, un'autostrada, una ferrovia? Non c'è problema. Ci pensiamo noi". Con questa frase a effetto - riferibile a Pasquale Zagaria, fratello di Michele, nel corso di un incontro a Roma nel 2003 con un consulente dell'allora ...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/3: Le mani di mafie e Casalesi su Parma ma non dite al prefetto Scarpis che Saviano ha ragione?

    «Lanciare per l'Italia questi delinquenti ha significato fecondare zone ancora estranee al fenomeno mafioso». Correva il 1974 quando il giudice istruttore di Palermo Cesare Terranova - assassinato da Cosa Nostra nel capoluogo siciliano con la sua guardia del corpo il 25 settembre 1979 - lasciò cadere questa frase in un incontro a Milano. Terranova - dunque - non aveva in mente l'Emilia-Romagna e Parma quando pronunciò quelle parole, che però a questa regione e alle sue città calzano come un paio...

    – Roberto Galullo