Parole chiave

Zone franche urbane

Le zone franche urbane (Zfu) sono aree in cui si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese. Obiettivo delle Zfu è favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri e aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Protezione sociale | Zone franche urbane | Zfu |

Ultime notizie su Zone franche urbane

    Fondi per L'quila e Ischia, sconto polizze casa contro calamità naturali

    Tra le misure previste dal testo della legge di Bilancio approdato in Senato anche un "pacchetto sisma" che va dal sostegno dei territori colpiti dal terremoto dell'Aquila del 2009 fino a quello di Ischia del 21 agosto di quest'anno. IN particolare, vengono destinati 10 milioni di contributo

    Cresce la platea per il bonus da 80 euro. Per bus-treno sconto fino a 250 euro

    Si alzano le soglie di reddito per ottenere il bonus Irpef da 80 euro (il tetto di 24.000 euro sale a 24.600 e quello di 26.000 sale a 26.600) in modo da "salvaguardare" gli 80 euro dei dipendenti pubblici, che con il rinnovo del contratto supererebbero la soglia ad oggi vigente per ricevere il

    – di Redazione Online

    Terremoto

    Con la manovra correttiva viene creato un fondo da un miliardo all'anno per tre anni a favore delle aree del Centro Italia colpite dal sisma di agosto e ottobre. Risorse destinate sia agli investimenti per la ricostruzione sia per sostenere la ripresa delle attività produttive. Nelle zone

    Via libera a Def, manovra e Pnr. Gentiloni: «Niente nuove tasse, conti in ordine»

    Il Documento di economia e finanza per il 2017, il Piano nazionale delle riforme e la cosiddetta "manovrina" da 3,4 miliardi per la correzione dei conti pubblici (sotto forma di decreto legge con misure finanziare, di sviluppo e a favore delle zone colpite dal sisma). Questi i piatti forti del

    – di Nicola Barone e Vittorio Nuti

    Servono al Sud le Zone economiche speciali?

    In un articolo di Carmine Fotina apparso sull'edizione cartacea del Sole 24 Ore del 17 marzo, si parla del progetto del Governo di dare vita in Italia alle cosiddette Zone Economiche Speciali (Zes nel prosieguo), da localizzare ovviamente nelle regioni del Sud (Campania, Basilicata, Puglia, Calabria e Sicilia). Si tratta di un'idea che ciclicamente si riaffaccia nell'arena politica delle intenzioni. Le Zes hanno l'obiettivo di attrarre investimenti esteri o extra-regionali, attraverso incentiv...

    – Francesco Bruno

    Fondo sisma con «no tax area» e prevenzione

    Zone franche urbane, con esenzione per due anni a favore delle imprese dal pagamento di imposte statali e regionali. Sospensione delle ritenute d'imposta fino al 2017, proroga fino a fine anno per il sostegno al reddito di lavoratori e nuovo sostegno aggiuntivo riservato alle famiglie a basso

    – di Massimo Frontera

    Effetto «Industria 4.0» sui macchinari

    Il balzo degli investimenti in macchinari e attrezzature - + 3,2% nel 2017 - spicca come uno dei numeri più ambiziosi del programma governativo in vista della legge di bilancio. Perché nelle pieghe della nota di aggiornamento al Def si percepisce in modo chiaro come le principali aspettative per il

    – di Carmine Fotina

    Stabilità / Sud: un credito d'imposta con tetti agli investimenti

    Limitatamente a Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Molise, Sardegna e Abruzzo viene introdotto un credito d'imposta per l'acquisto di beni strumentali, anche tramite leasing, dal 1� gennaio 2016 al 31 dicembre 2019, differenziato in base alle dimensioni aziendali: 20 per cento per le

1-10 di 109 risultati