Parole chiave

Vecchiaia

Dopo la riforma di fine 2011, che ha cancellato la pensione di anzianità basata sul meccanismo delle quote, la pensione di vecchiaia avrebbe dovuto costituire uno dei due canali principali di uscita dal mondo del lavoro. Con un requisito anagrafico elevato (oggi 67 anni ) e uno contributivo ridotto (20 anni), si differenzia dall’altra soluzione, la pensione anticipata, che chiede solo un elevato numero di anni di contributi (42 e 10 mesi agli uomini, 41 e 10 alle donne)

Ultimo aggiornamento 19 gennaio 2019