Parole chiave

Uscita dall'euro

I Trattati europei non contemplano la possibilità per un Paese di uscire dall'euro, ma solo dalla Ue. Il Trattato di Lisbona, entrato in vigore il 1° dicembre 2009, afferma infatti in modo espresso il diritto di ogni Stato di uscire dalla Ue (articolo 50), facoltà prima non prevista nei Trattati. La procedura di recesso impone allo Stato che vuole abbandonare l'Unione di comunicare la scelta al Consiglio. A questo punto si apre un negoziato tra Unione e Stato membro che si conclude con un accordo che fissa le modalità del recesso, con una delibera adottata a maggioranza dal Consiglio e approvata dall'Europarlamento. Ieri il Congresso della Cdu tedesca ha approvato una mozione che consente a uno Stato membro di uscire dall'euro senza abbandonare la Ue.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Stato membro | Unione Europea | CDU | Stati Membri |

Ultime notizie su Uscita dall'euro

    Banche centrali di nuovo antidoto al rallentamento dell'economia

    Negli ultimi tempi le curve dei rendimenti di molte economie avanzate hanno cambiato forma spostandosi verso il basso, riducendo la loro volatilità e la loro pendenza fino ad appiattirsi se non addirittura invertirsi con tassi d'interesse a breve superiori a quelli a lunga scadenza. Tra i fattori

    – di Marcello Minenna

    Come si spiega la corsa all'acquisto del debito greco

    L'Italia si conferma l'unico Paese dell'area Euro a non beneficiare dell'incredibile rally che stanno sperimentando i prezzi delle obbligazioni governative. Se guardiamo al calo dei rendimenti sulla scadenza dei 10 anni, i risultati da inizio 2019 sono impressionanti: -40 punti base (-0,4%) per il

    – di Marcello Minenna

    La PA soffoca le imprese, ecco una proposta che archivia i minibot

    L'autore di questo post è Massimo Amato, professore associato presso il dipartimento di Scienze sociali e politiche dell'università Bocconi - Il primo effetto dei minibot, sdoganati dalla mozione votata all'unanimità martedì 28 maggio alla Camera, è di aver scatenato una girandola di simpatici... minibotti! Dopo la botta di vita del "paghiamo presto, paghiamo tutto", ora c'è il botta e risposta fra quelli che "però così usciamo dall'euro" e quelli che "infatti così ci prepariamo all'uscita dall...

    – Econopoly

    Minibot, la moneta parallela che ci spinge fuori dall'euro

    La storia di cui bisogna parlare oggi è quella di un mosaico spaventoso. Ogni mosaico richiede l'allineamento di molte tessere, ma soltanto chi non vede il disegno generale può giudicare un'inezia l'allineamento di singole tessere. Negli ultimi giorni, probabilmente corroborata dal successo elettorale alle europee, la Lega sembra aver fatto uno scatto nel progetto mai troppo nascosto di uscita dell'Italia dall'euro (o quantomeno di minaccia dell'uscita) attraverso un "piano B" che spesso sembra...

    – Andrea Boda

    Mina minibot, che succede se il governo fa sua la mozione della Camera?

    Pubblichiamo un contributo di Guido Iodice, coautore di Keynes Blog - Grazie alla mozione approvata all'unanimità dalla Camera martedì 28 maggio, si torna a parlare di minibot, una proposta contenuta nel contratto di governo e cara alla Lega di Salvini. I minibot, vale a dire "titoli di Stato di piccolo taglio" nelle intenzioni dovrebbero fungere da "moneta complementare". Il meccanismo funzionerebbe in questo modo: lo stato pagherebbe gli arretrati verso le imprese attraverso l'emissione di qu...

    – Econopoly

    Spread, ecco quanto è cresciuto nel primo anno di governo Lega-M5S

    Nel primo anno di governo Lega-Cinque stelle, lo spread è tornato in fibrillazione. Anzi, da prima del governo: il 16 maggio 2018, con due settimane di anticipo sull'insediamento dell'esecutivo Conte (1 giugno), la pubblicazione del "contratto del cambiamento" sull'Huffington Post ha fatto

    Terapia per l'Italia in 15 punti, dalle grandi opere al lavoro di cittadinanza

    Post di Guido Iodice e Daniela Palma, autori di Keynes blog - Di cosa ha bisogno il nostro Paese per uscire dalla crisi ormai pluridecennale nella quale si ritrova? Non certo dell'assistenzialismo (il reddito di sudditanza) con spruzzatine di neoliberismo (la flat tax) del governo Lega-5Stelle. L'Italia è un paese economicamente malato, le cui difese immunitarie si sono da tempo indebolite. Per questo serve una vera cura, non buttare soldi nell'omeopatia economica, per poi magari scoprire che n...

    – Econopoly

    Chi vuole uscire dall'Euro? Italexit: serve un dibattito (serio)

    Tra pochi mesi le elezioni europee vedranno contrapposte le forze euroscettiche contro quelle europeiste. In molti pensano che questa tornata elettorale possa rappresentare uno spartiacque capace di determinare il futuro dell'integrazione o della disintegrazione europea. I giallo-verdi, forse spinti dalla responsabilità di governo, sembrano aver deposto le mire riguardo a un'uscita dalla moneta unica (Italexit), lasciando comunque trasparire la volontà di frenare il processo di integrazione dall...

    – Tortuga

    Perché va ascoltato l'ex capo economista della Bce, Issing, quando dice che l'uscita dall'euro non è più un tabù

    In vista del ventesimo anniversario dell'euro, uno dei principali architetti della moneta unica, Otmar Issing, ha affermato che l'idea di abbandonare l'euro non può più essere off limits, cioè esclusa a priori se un membro viola deliberatamente le regole fiscali. Solo una battuta fuori tempo di un "Falco" della Bundesbank? No, è un segnale importante d'insofferenza che non va affatto sottovalutato dagli addetti ai lavori perché indica che alcuni settori tedeschi e di altri paesi della Lega Ansea...

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 665 risultati