Parole chiave

Unione bancaria

Il progetto di Unione bancaria è stato lanciato dai capi di Stato e di governo dell'Ue durante il vertice del giugno 2012. Il progetto, studiato per avere nuovi strumenti comuni con i quali affrontare eventuali crisi finanziarie sistemiche, prevede una vigilanza unica, affidata alla Banca centrale europea a partire dal 4 novembre 2016, dopo aver condotto un'analisi dettagliata sulle banche principali, un meccanismo unico di risoluzione per la ristrutturazione o liquidazione delle banche insolventi e un fondo ad hoc.

Il fondo di garanzia dei depositi (European deposit insurance scheme) serve a garantire in modo uniforme nella Ue i conti correnti, superando la frammentazione delle garanzie nazionali, rendendo le banche meno vulnerabili agli shock locali.

Ultimo aggiornamento 10 ottobre 2017

Ultime notizie su Unione bancaria

    Draghi, governatore al servizio dell'economia e della società

    Esattamente un mese fa la Banca centrale europea ha consolidato la sua politica monetaria quale robusto strumento di contrasto alle contrazioni del ciclo economico dell'Eurozona. Il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha definito un piano di stimoli monetari all'economia

    – di Domenico Bodega

    Patto di stabilità Ue: la possibile riforma in tre mosse

    Un percorso ambizioso, quello che si appresta ad affrontare la neo presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen: potrebbe portare prima della fine dell'attuale legislatura europea alla modifica dei Trattati istitutivi dell'Unione economica e monetaria attraverso una versione aggiornata del Patto di stabilità

    – di Dino Pesole

    Un governo europeo, non fatto in Europa

    Dice la (nuova) opposizione: «Il (nuovo) governo Conte è stato fatto in Europa. E' un governo europeo per fare gli interessi della Germania e della Francia, non dell'Italia». Questa interpretazione, della soluzione della crisi governativa italiana, costituirà il leit motiv della (nuova) opposizione,

    – di Sergio Fabbrini

    Rehn: «Omt necessarie, regole chiare per un uso rapido»

    Pubblichiamo l'intervista di Isabella Bufacchi a Olli Rehn, realizzata a fine giugno quando Rehn era considerato in pole position per la poltrona di presidente della Bce. Il 2 luglio poi la scelta dei capi di governo Ue è caduta su Christine Lagarde.

    – di Isabella Bufacchi

    Perchè l'Europa rischia di soccombere nella guerra dei dazi Usa-Cina

    L'Europa rischia di essere il grande perdente nelle tensioni commerciali fra Usa e Cina che adesso scuotono anche i mercati finanziari globali. La svalutazione del renminbi sulla soglia dei 7 dollari è solo l'ultima contromossa di Pechino alla minacciosa politica tariffaria di Trump. I tre

    – di Adriana Castagnoli

    Deutsche Bank, la poca redditività in Europa e la sfida persa con gli Usa

    Il piano di ristrutturazione di Deutsche Bank - che punta sul taglio dei costi, del personale e delle attività negli Usa - è la conseguenza di scelte strategiche sbagliate del passato quando il gruppo tedesco ha tentato di costruire un colosso globale che facesse concorrenza alle grandi banche Usa

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 1961 risultati