Parole chiave

Two-pack

Il two pack è un meccanismo rafforzato di controllo dei bilanci nazionali da parte della Commissione europea affinché vengano rispettati i parametri del Patto di stabilità e crescita. È in vigore da maggio e in base alle nuove regole gli Stati membri dell'Eurozona devono pubblicare entro il 30 aprile i loro piani di bilancio a medio termine (programmi di stabilità), entro il 15 ottobre i loro progetti di bilancio per l'anno successivo, entro il 31 dicembre i bilanci per l'anno successivo. La Commissione esaminerà i bilanci e, se necessario, potrà chiedere dei correttivi.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Bilanci nazionali | Stati Membri |

Ultime notizie su Two-pack

    Come potrebbero essere riviste le regole europee del debito

    E' stato il commissario europeo agli Affari economici, Paolo Gentiloni l'ultimo a parlare (al Forum Ambrosetti di Cernobbio) di «aggiornamento necessario», con riferimento all'istruttoria in corso per la revisione delle regole del Patto di stabilità, sospese fino alla fine del 2022

    – di Dino Pesole

    Regimi fiscali e visioni dell'unione europea

    Dopo l'estate inizierà la discussione sul futuro del Patto di stabilità e crescita (Psc), il perno del sistema fiscale dell'Eurozona momentaneamente sospeso. Già ora, però, gli schieramenti si stanno formando. Pochi giorni fa, in campagna elettorale, Armin Laschet, il candidato cristiano

    – di Sergio Fabbrini

    Per l'unificazione fiscale della Ue occorrono regole ma anche discrezionalità

    Le previsioni di primavera, elaborate dalla Commissione europea, offrono un quadro di cauto ottimismo rispetto al potenziale di ripresa delle economie dell'area. Anche grazie a un uso differenziato delle risorse della Recovery and resilience facility (Rrf), nel corso del 2022 i tassi attesi di

    – di Marcello Messori

    Patto di stabilità e semestre europeo sono morti. La Ue sarà più federale?

    L'inadeguatezza del Patto di Stabilità e Crescita (SGP - Stability and Growth Pact) era da tempo uno di quegli elementi su cui quasi tutti in Europa concordavano, ma sul quale era molto complicato metter mano per ottenere un cambiamento che fosse non solo sostanziale ma anche migliorativo. Un'unione monetaria priva di capacità fiscale, in cui capitali, merci e persone circolano liberamente, può reggere solo se vi è un coordinamento tra le varie economie. Questo coordinamento in Europa si basa s...

    – Francesco Lenzi

    Mes, ecco perché il M5S è contrario

    Più che le motivazioni tecniche pesano ragioni politiche: sarebbe l'ennesima bandiera storica del vecchio Movimento sovranista e anti-Ue ammainata nel nome della realpolitik

    – di Manuela Perrone

    Sulla condizionalità del MES una guerra tra fazioni che nessuno può vincere

    Quella del ricorso al MES è diventata una telenovela in cui le norme giuridiche e considerazioni di natura economica sono sacrificate sull'altare della battaglia ideologica tra fazioni incattivite, pronte a tutto pur di portare a casa un risultato. Anche se stiamo parlando di pochi spiccioli (di

    – di Francesco Saraceno

1-10 di 136 risultati