Parole chiave

Treasury

I Treasury sono i titoli di Stato americani, come i CTz, i BoT e i BTp emessi dal Tesoro italiano. Si dividono in T-Bill (con scadenze a 4, 13, 26 e 52 settimane) e interessi pagati alla scadenza ; T-Note (con durate di 2, 3, 5, 7 e 10 anni e cedola fissa semestrale); T-Bond (con durata trentennale e cedola fissa semestrale); Tips (Treasury inflation protected securities) con cedola fissa ma calcolata su un capitale corretto per l’inflazione.

Ultimo aggiornamento 03 novembre 2018

Ultime notizie su Treasury

    L'Europa sorpassa la Cina e diventa il primo finanziatore del debito Usa

    Gli investitori di tutti i Paesi dell'area euro - secondo i dati del dipartimento del Tesoro Usa - detengono infatti 1.121,5 miliardi di dollari di Treasury americani, più dei 1.089 detenuti dalla Cina che - tradizionalmente - è il principale... Si pensi solo al confronto tra un Bund tedesco decennale (che rende -0,26%) e un Treasury Usa decennale (1,78%).

    – di Morya Longo

    Gli onerosi doveri della monarchia britannica

    Tra tutte le monarchie rimaste, quella britannica forse è a tutt'oggi la più pesante. Essendo sopravvissuta alle rivoluzioni che hanno sconvolto gli altri grandi Paesi europei, la famiglia dei Windsor è ancora potente rispetto ai re in bicicletta scandinavi o a principi e principati da operetta come Montecarlo. E' vero che oggi ha poteri molto più limitati che in passato, ma va ricordato che ciò è avvenuto perché ha potuto concederli di propria iniziativa e non perché costretta. In altre parole, ...

    – Marco Niada

    2019, anno record dei mercati: 23mila miliardi su Borse e bond

    I mercati finanziari si stanno per mettere alle spalle un anno straordinario. Tutte le principali classi di investimento - anche quelle che storicamente hanno avuto un andamento fortemente decorrelato come ad esempio oro e dollaro, oppure Borse e obbligazioni - sono tutte in rialzo. Come andrà il 2020?

    – di Vito Lops

    La liquidità fatale alle banche, altro spartiacque fra Europa e Usa

    Il 9 settembre 2008, 6 giorni prima di fallire, Lehman Brothers Inc. aveva in cassa circa 42 miliardi di dollari. Aveva lo stesso livello di liquidità dichiarato alla fine del secondo trimestre e quasi 10 miliardi in più rispetto a quanto registrato alla fine dell'anno precedente. Sono bastati 6 giorni e la diffusione dei risultati attesi per il terzo trimestre (per la seconda volta in perdita dopo quella del secondo trimestre) per mandarla in bancarotta. Si usa spesso dire che "liquidity kills...

    – Francesco Lenzi

1-10 di 1708 risultati