Parole chiave

Tetto di voto

Negli statuti di diverse banche sono inseriti dei vincoli di corporate governance per evitare all'esercizio dei diritti di voto dei soci oltre determinate soglie. Nel caso del Monte dei Paschi di Siena il tetto di voto, concepito quando la banca si trasformò in spa, è stato fissato al 4% del capitale sociale. Questi vincoli che sterilizzano i diritti di voto delle quote eccedenti la soglia, sono funzionali a dare stabilità agli istituti che li hanno adottati anche quando, come nel caso di Mps, c'è un azionista come la Fondazione che garantisce il controllo.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Diritto di voto | Banca del Monte dei Paschi di Siena |