Parole chiave

Strategia «short»

La strategia short consiste nella vendita «allo scoperto» di uno strumento finanziario che non si possiede e nel suo successivo riacquisto. Si guadagna quindi quando i mercati scendono e il prezzo di acquisto è inferiore a quello di vendita iniziale. Ideata come copertura (hedging), una strategia simile viene anche utilizzata a fini speculativi. Per «short covering» si intendono gli acquisti effettuati per chiudere una posizione ribassista (o corta, e quindi al ribasso). Per farlo, l'investitore compra lo stesso numero e la tipologia di azioni che sono state messe in posizione «corta».

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Strategia |

Ultime notizie su Strategia «short»

    Anche i ricchi piangono: Archegos e la finanza sintetica

    Un funzionario della Hertz, il gigante del noleggio auto messo inginocchio dalla pandemia, ha detto una volta a un giudice: "Ci sono delle forze in gioco che noi, gente che non appartiene alla finanza, possiamo solo osservare". Il funzionario era cosciente che la finanza, grande da 5 a 10 volte il PIL mondiale, è una entità misteriosa, potente e pericolosa, e lo dimostra continuamente quando esce dall'anonimato per i danni che può provocare, purtroppo oltre che se stessa anche agli altri, come q...

    – Franco Becchis

    I millennial traders sono tornati: vola GameStop insieme ad altre "meme stocks"

    Nuovo balzo del titolo protagonista a fine gennaio di un clamoroso short squeeze che ha costretto i fondi hedge Melvin Capital e Citron a chiudere le posizioni ribassiste in forte perdita. La Sec ha vietato l'utilizzo della leva sulle "meme stocks" ma attraverso le opzioni i piccoli investitori riescono comunque a "manipolare" verso l'alto i prezzi

    – di Vito Lops

    Gamestop, né buoni né cattivi. Ma la democratizzazione è un'altra cosa

    Negli anni sessanta, prima della diffusione di massa del telefono, per fare un contratto bisognava uscire di casa, prendere l'auto o la bici, incontrare la persona: il tutto poteva richiedere ore. Il telefono ha ridotto completamente questi costi di transazione, che oggi con gli smartphone sono uguali a zero. Nella finanza il processo è stato un po' più lento, bisogna aspettare l'arrivo del digitale per vedere i costi di transazione annullarsi: prima ci si recava in banca, si faceva la coda, si ...

    – Franco Becchis

    Le mosse di Wellington Management per farsi largo in Italia

    E' tra i primi 10 gestori indipendenti e puri nel mondo con 1,2 trilioni di dollari di masse di cui 10 miliardi in Italia grazie a solide partership con Fideuram Intesa PB, Medionalum ed Enpam

    – di Lucilla Incorvati

1-10 di 183 risultati