Parole chiave

Spesa primaria

È la spesa pubblica al netto degli interessi e si calcola in percentuale sul Prodotto interno lordo. Rappresenta i costi sostenuti dallo Stato nell'assicurare i bisogni primari dei cittadini: istruzione, sanità, welfare, assistenza. Nelle sue ultime Considerazioni finali all'assemblea annuale di Bankitalia, il governatore Mario Draghi si è soffermato sul problema dei conti pubblici: «Il debito è vicino al 120% del Pil - ha detto - e la spesa primaria corrente dovrà ancora contrarsi di oltre il 5% in termini reali nel triennio 2012-2014, tornando in rapporto al Pil sul livello dell'inizio dello scorso decennio».

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Mario Draghi | Banca d'Italia |

Ultime notizie su Spesa primaria

    Il Pil fotografa davvero il benessere? Regioni a confronto

    Tale indicatore proietta su base territoriale le politiche redistributive tra individui attuate mediante il bilancio pubblico, ed è calcolato come differenza tra le entrate e la spesa primaria delle Amministrazioni Pubbliche sul territorio (al netto dei trasferimenti da e verso l'estero).

    – Econopoly

    Manovra: raddoppiano fondi tutela ambiente, 4,5 miliardi nel 2020

    Mentre imperversa la battaglia sulla plastic tax, con la manovra nel 2020 quasi raddoppiano le risorse dedicate alla protezione dell'ambiente, passando da «poco meno di 2,4 miliardi» del 2019 a «circa 4,5 miliardi» il prossimo anno, «lo 0,8% della spesa primaria complessiva del bilancio dello Stato», dovuto «principalmente» ai fondi anti-dissesto idrogeologico e per il Green new deal.

    L'Emilia Romagna cresce con l'export ma il futuro è incerto

    Nel 2018 la spesa primaria totale degli enti territoriali emiliano-romagnoli (al netto delle partite finanziarie) è aumentata del 3,3% rispetto all'anno precedente (è del 3%, in media, quella delle Regioni a statuto ordinario). ... La spesa per la sanità rappresenta oltre il 90% della spesa primaria corrente della Regione.

    – di Laura Cavestri

    I tagli miopi che zavorrano conti e crescita

    Un primo dato che non si può trascurare è che la nostra spesa primaria è già, pensioni a parte, tra le più contenute d'Europa in molti settori. ... Dal 2000 a oggi la nostra spesa primaria in rapporto al Pil è sempre stata inferiore alla media dell'area euro anche nelle fasi in cui la nostra perdita di Pil è stata più accentuata degli altri Paesi europei. ... I tagli alla spesa primaria finalizzati a ridurre la pressione fiscale per rilanciare il Paese, sono dunque nella situazione...

    – di Giuseppe Maria Pignataro

    Privatizzazioni e tagli: incognite da almeno 12 miliardi per la prossima manovra

    Guardando all'intenzione di far ripartire il prossimo anno la spending review l'Upb, nell'audizione sul Def afferma che, tenendo conto dell'andamento delle uscite primarie registrato dal 2010 in avanti in termini nominali e reali (la spesa primaria è aumentata complessivamente di 50,4 miliardi in termini nominali, mentre si è ridotta di 14,7 miliardi in termini reali), «il ricorso a risparmi di spesa può risultare complesso per vari fattori».

    – di Marco Rogari

1-10 di 131 risultati