Parole chiave

Social security

La nuova legge cinese equipara gli stranieri ai cittadini cinesi, per cui dovranno contribuire per le seguenti aree della Prc Social Insurance: Basic pension fund; Basic medical insurance; Work-related injury insurance; Unemployment insurance; Maternity insurance. La norma prevede per i lavoratori stranieri che lasceranno la Cina prima di avere raggiungo i requisiti per il pensionamento la possibilità di scegliere se congelare la propria posizione contributiva in attesa di un altro lavoro sul territorio cinese o riscuotere i contributi versati in un'unica soluzione. In Cina l'età pensionabile è di 60 anni per gli uomini e 55 per le donne e sono necessari 15 anni di contributi. La norma, in attesa dei regolamenti attuativi, prevede che i contributi versati dal datore di lavoro siano esclusi dalla possibilità di prelievo anticipato. In molti chiedono una modifica che renda equa questa norma. Gli espatriati saranno identificati da un «Social security number» valido sull'intero territorio cinese. A oggi nella sola città di Shanghai sono circa 4mila i lavoratori italiani.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Previdenza complementare | Legge | Social Insurance | Contributo | Cina | PRC |

Ultime notizie su Social security

1-10 di 230 risultati