Parole chiave

Semafori nutrizionali

Con un’etichetta a semaforo (da rosso per “nocivo alla salute” e verde “salutare”) sulle confezioni di ogni prodotto alimentare, la Gran Bretagna aveva “interpretato” in chiave nazionale le indicazioni dei cosiddetti “profili nutrizionali”, cioè quelle regole comuni di corretta nutrizione e salute da ammettersi nell’informazione commerciale dei prodotti , stabilite nel regolamento Ce 1924/06. L’Esecutivo di Bruxelles puntava a definire solo semplici criteri , con tenori massimi di grassi, grassi saturi, zuccheri e sodio. In Gran Bretagna l’etichetta a semafori ha portato al paradosso di “luce rossa” su prosciutto crudo e parmigiano e “luce verde” per le bibite gassate “light”. Più un danno alla concorrenza, tanto da indurre Bruxelles ad avviare una procedura di infrazione verso il Regno Unito

Ultimo aggiornamento 02 luglio 2016

Ultime notizie su Semafori nutrizionali

    Inghilterra, dopo i semafori alimentari via agli sconti sull'acquisto di snack con meno di 100 calorie

    Dopo i semafori inglesi scattano gli incentivi sull'acquisto di snack con meno di 100 calorie. E' guerra all'obesità a Londra. In Inghilterra per migliorare l'alimentazione dei bambini è partito un progetto con incentivi economici per acquistare merende e snack al di sotto delle 100 calorie. L'iniziativa durerà otto settimane, sottolinea la Bbc, e servirà anche a far prendere coscienza della quantità di zucchero "nascosta" nei cibi che si ofrono ai bambini. Semaforo verde Gli incentivi, sotto f...

    – Emanuele Scarci

    Brexit, una catastrofe anche per il food e wine made in Italy

    In Gran Bretagna vanno forte il food e wine italiani: l'export dell'industria alimentare italiana ha raggiunto nel 2015 i 2,8 miliardi, con una crescita del 9,5% sull'anno prima e del 56% sul 2007. Il valore di tutto l'agroalimentare esportato si è attestato nel 2015 a 3,2 miliardi, con i prodotti lattiero caseari, ortofrutta, vino e spumanti a trainare la domanda. E se fosse Brexit? In caso di uscita dalla Ue, Federalimentare, Coldiretti e Alleanza delle coop agroalimentari minimizzano gli eff...

    – Emanuele Scarci

    Luce rossa del Parlamento europeo ai semafori nutrizionali inglesi

    Luce verde alle bibite gassate 'light' e rosso pieno per Parmigiano reggiano e prosciutto: una stridente contraddizione della prassi europea che non poteva passare sotto silenzio. E infatti ieri il Parlamento europeo ha votato a larga maggioranza (482 a 285) per la revisione del regolamento (n� 1924/2006) sui claim nutrizionali e salutistici alla base del sistema della cosiddetta 'etichettatura a semaforo', adottati in Gran Bretagna. Questi distinguono arbitrariamente i cibi in buoni e cattiv...

    – Emanuele Scarci

    Dalla Ue primo no ai semafori

    Primo stop sui profili nutrizionali decisi 10 anni fa dalla Ue. E primo passo per spegnere la luce ai "semafori nutrizionali" varati dalla Gran Bretagna per distinguere i presunti cibi "sani" da quelli non salutari.

    – Laura Cavestri