Parole chiave

Scudo della Bce

Il 6 settembre la Bce ha annunciato il suo «scudo anti spread», presentando le Outright monetary transactions (Omt). Con le operazioni Omt la Bce può comprare sul mercato secondario titoli di Stato di durate tra 1 e 3 anni per importi potenzialmente illimitati. L'obiettivo degli acquisti è di tenere sotto controllo i rendimenti dei Paesi più in difficoltà. In questo modo la Bce è convinta di poter mettere sul tavolo una potenza di fuoco in grado di battere la speculazione. La Bce ha però posto una serie di condizioni al suo intervento. Per attivare le Omt della Bce, lo Stato in difficoltà deve fare richiesta di aiuto al fondo europeo di stabilità Efsf-Esm e siglare un protocollo d'intesa che conterrà le condizioni dell'aiuto accordato. Nell'ipotesi di un salvataggio completo, le condizioni saranno più pesanti.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Istituzioni dell'Unione Europea | Bce | Condizione |

Ultime notizie su Scudo della Bce

    Per tornare a correre è necessario fare le riforme

    .In diretta online venerdì 29 gennaio alle ore 15 sui canali social dell'Università Cattolica e del Consiglio Nazionale dell'Economia e del Lavoro (Cnel) - e promosso dalla facoltà di Economia Milano-Roma, si terrà il seminario intitolato "Investimenti e lavoro nel piano Next Generation EU. Un

    – di Michele Faioli e Claudio Lucifora

    Lo stigma del Mes come alibi perfetto per i ritardi del Governo

    Alla fine il MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) farà parte del pacchetto preparato dall'Unione Europea per affrontare la crisi legata al COVID-19. Farà parte del pacchetto ma ogni Stato farà di tutto per non farne accesso. Non è molto complicato da capire. La Germania, l'Olanda e gli altri Paesi core dell'eurozona non ne hanno bisogno. Anche la Francia non ne ha convenienza, perché i tassi ai quali il MES dovrebbe prestare (si parla di spread tra 35 e 50 bps sul costo del funding) sarebbero p...

    – Francesco Lenzi

    L'avviso ai naviganti del fondo hedge Bridgewater che scommette contro Enel, Intesa, UniCredit, Generali e il resto dell'Italia

    Da quando la Bce ha preso di nuovo di mira le banche con la storia degli Npl, c'è da più parti la sensazione che l'Italia stia per finire di nuovo nel mirino. Di alcuni paesi forti, e dei mercati. In passato si sarebbero venduti i titoli di Stato, oggi c'è (ancora per poco) lo scudo della Bce che ne ha comprati a valanga e quindi ci si sposta sui pezzi pregiati che abbiamo sul mercato: grandi banche, assicurazioni, large company. Solite, sospettose dietrologie? Può essere. Ma anche no. E' di o...

    – Marco Ferrando

    Statali, i contratti azzerano la spending

    Dopo la lunga fase di riscaldamento di questi mesi, la prossima settimana entreranno nel vivo le trattative ufficiali sul rinnovo dei contratti degli oltre tre milioni di dipendenti pubblici. E' atteso a giorni il via libera del ministero dell'Economia alla direttiva "madre" della Funzione pubblica,

    – di Gianni Trovati

    Il rischio politico e la voglia di riscatto

    Partiamo da un'eresia: da ciò che ci dice il Sanremo global index. Naturalmente non un vero indicatore statistico, ma un segnale "narrativo" di quanto emerge dalla più formidabile macchina di registrazione dei sentimenti dell'Italia profonda, di una intera cittadinanza quando non sia nomenklatura,

    – di Alberto Orioli

    Manovra-bis, tensioni tra Pd e governo sulle accise

    Dalla direzione del Partito democratico convocata ieri a Roma arriva il «no» secco all'ipotesi di aumentare le accise per portare a casa la correzione da due decimali di Pil chiesta dalla Commissione europea. «I 3,4 miliardi si recuperano - ha sostenuto il segretario Matteo Renzi nella relazione

    – di Gianni Trovati

    I nodi della trattativa Roma-Bruxelles

    Sul piano tecnico, il ventaglio delle possibili soluzioni per attuare l'aggiustamento da 3,4 miliardi dei nostri conti pubblici chiesto dalla commissione europea è pronto, e si concentra soprattutto sul lato delle entrate. Le ipotesi studiate in questi giorni spaziano da un ampliamento del reverse charge (da contrattare comunque a Bruxelles come mostra la bocciatura del 2015 sull'estensione dell'inversione contabile alla grande distribuzione) fino a un mini-ritocco dell'Iva, attivando una quot...

    – Infodata

1-10 di 51 risultati