Parole chiave

Scontrino parlante

È lo scontrino rilasciato dal rivenditore. In particolare lo «scontrino parlante» reca l'indicazione della natura, della quantità dei prodotti acquistati e del codice alfanumerico, posto sulla confezione. Questo codice identifica la qualità del farmaco (numero di autorizzazione all'immissione in commercio del medicinale, Aic). Va inserito il codice fiscale del destinatario dei medicinali. Sono ritenuti idonei ai fini della detraibilità gli scontrini che riportano, ad esempio, le sigle Sop («senza obbligo di prescrizione»), Otc (medicinali da banco), Omeopatico, F.Co, Med., in luogo di «farmaco» o «medicinale»

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sanità | Scontrino parlante |

Ultime notizie su Scontrino parlante

    Farmaci e visite mediche: l'abc degli sconti con la Guida rapida

    Farmaci, visite specialistiche, dispositivi medici: in Italia la spesa sanitaria privata vale circa un quarto del totale e lo scorso anno ben 18milioni di contribuenti hanno beneficiato dei relativi sconti fiscali. La Guida Rapida, in edicola lunedi con Il Sole 24 Ore, affronta il tema delle

    L'Esperto risponde: la sostituzione degli infissi dà diritto al bonus mobili

    Il quesito.Sto per comprare un immobile e dovrò sostituire gli infissi. Posso accedere alla detrazione fiscale? E al bonus mobili? I lavori saranno effettuati nel 2018. Il pagamento dei mobili, tramite bonifico, deve avvenire necessariamente dopo aver acquistato gli infissi - l'opera che darebbe

    – di Marco Zandonà

    Fisco: per detrarre le spese veterinarie basta lo "scontrino parlante", non serve la ricetta

    AGGIORNAMENTO DELLE 17.30 - LA PRECISAZIONE DEI VETERINARI In seguito a imprecise notizie di stampa, in alcune testate a diffusione nazionale, ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) puntualizza che la ricetta veterinaria resta obbligatoria, ai fini dell'acquisto in farmacia, per quei medicinali veterinari che per legge possono essere acquistati solo su prescrizione del medico veterinario curante. Con la risoluzione del 27 febbraio, l'Agenzia delle Entrate ha infatti fornito ch...

    – Guido Minciotti

    Ottici

    Occhiali e lenti in precompilata Nella precompilata 2017 saranno presenti per la prima volta anche le spese per l'acquisto di occhiali, lenti a contatto, colliri e liquidi. Sono circa 10mila gli ottici coinvolti nella registrazione al portale Tessera sanitaria. Non avendo un Albo, essi sono stati

    Precompilata 2017, entrano le spese per ottici e veterinari

    Più dati sanitari per la precompilata 2017. Con la pubblicazione del Dm Economia datato 1° settembre sulla «Gazzetta Ufficiale» di ieri è destinata ad ampliarsi la platea dei soggetti che devono comunicare al fisco i dati sulle spese mediche in vista della dichiarazione dei redditi 2017.

    – di Francesca Milano e Giovanni Parente

    Dall'ottico allo psicologo, ecco le spese nella prossima precompilata

    I farmaci da banco arrivano nella dichiarazione dei redditi precompilata. Dal prossimo anno il 730 conterrà anche le spese sostenute in farmacia: al momento dell'acquisto di medicinali basterà mostrare la tessera sanitaria al farmacista perché quella spesa venga trasmessa direttamente dal sistema

    – di Francesca Milano

    Scontrini, non basta uno scarto di pochi minuti

    Anche se il cliente non è in grado di esibire lo scontrino fiscale, le dichiarazioni che ha rilasciato all'esterno del negozio non valgono ai fini indiziari nei confronti dell'esercente.

    – Ferruccio Bogetti

    Tutti i bonus per i figli dalla pratica sportiva agli strumenti musicali

    Il bonus per l'acquisto di strumenti musicali è stato introdotto dalla legge di Stabilità 2016 (la n. 208/2015) a favore degli studenti dei conservatori di musica e degli istituti musicali pareggiati. Si tratta di un contributo destinato all'acquisto di uno strumento musicale nuovo, coerente con il

    – di a cura di

1-10 di 71 risultati