Parole chiave

Ristrutturazione dei debiti

La legge n.3 del 2012 prevede una forma di accordo tra debitore e creditore anche per le imprese al di sotto delle soglie di fallibilità. Si tratta di una ristrutturazione dei debiti delle piccole imprese che, alla luce della nuova norma, potranno seguire una disciplina identica a quella del concordato fallimentare e preventivo, seguendo elenchi di possibili contenuti del piano dal valore puramente esemplificativo

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Ristrutturazioni d'imprese | Ristrutturazione dei debiti |

Ultime notizie su Ristrutturazione dei debiti

    Soluzioni a valenza sociale per uscire dai debiti generati dalla pandemia

    Nelle ultime settimane la morsa del Covid-19 si è finalmente allentata. La pandemia lascia però sul campo una situazione molto pesante per l'economia globale e anche in Europa le previsioni sono tutt'altro che rassicuranti. Stando a recenti rapporti dello Ersb e della Bce, i timori principali

    – di Antonella Sciarrone Alibrandi e Alessandra Smerilli

    Cin non trova l'accordo con i commissari Tirrenia: il piano B è il concordato

    Cin, controllata di Moby, non trova l'accordo con i creditori, i commissari Tirrenia, e si passa al piano B: intenzione di Cin è quella di presentare una richiesta di concordato in continuità al Tribunale fallimentare di Milano. Ieri era stata fissata dal presidente del Tribunale, Alida Paluchowski, la scadenza per prendere una decisione su un possibile accordo di ristrutturazione dei debiti (in base all'articolo 182 bis della legge fallimentare) ma, secondo quanto anticipato dal servizio Reo...

    – Carlo Festa

    Tutte le novità del maxiemendamento al decreto Sostegni 1

    Il maxiemendamento al decreto Sostegni 1 ha introdotto diverse novità rispetto al testo originario. Molte riguardano le attività di imprese e professionisti e il lavoro. Ed è principalmente di queste che si occupa il Focus Norme e Tributi del Sole 24 Ore, in edicola giovedì 20 maggio assieme al

    Cause legali fra Moby e gli hedge fund: esposti a New York e Londra

    Il gruppo dei traghetti Moby e la famiglia Onorato vanno allo scontro con gli hedge fund riuniti in Ad Hoc Group. L'anticipazione del Sole 24 Ore di lunedì scorso, apre a scenari di cause legali fra l'azienda della famiglia Onorato e gli hedge fund. Moby avrebbe infatti fatto due differenti esposti: uno alla Authority di controllo inglese e l'altro alle autorità finanziarie Usa. Nel radar ci sono gli investitori, inglesi e americani, possessori dei 300 milioni di obbligazioni Moby. La società ...

    – Carlo Festa

    Guarneri Technology investe in nuovi macchinari

    Si possono cogliere opportunità di crescita da una crisi? Secondo Ettore Guarneri, titolare di Guarneri Technology insieme al fratello Alberto, è possibile grazie a passione, resilienza e capacità di innovazione. La piccola impresa di Busto Arsizio progetta, produce e commercializza calandre per la

    Usura, crisi e strumenti concordatari

    Sabato scorso, sul Corriere della Sera, Roberto Saviano è intervenuto sui rapporti fra usura e crisi d'impresa ("L'usura dei clan può divorare le aziende in crisi"). Il suo intervento, corredato da dati e testimonianze, denuncia e descrive molto bene un fenomeno tanto grave quanto attuale, e tanto

    – di Niccolò Nisivoccia

    Ecco i rimborsi ipotizzati per i creditori Moby: piano con il Tribunale rinviato

    E' scaduto ieri, il 28 dicembre, il piano per la presentazione al Tribunale di Milano del piano di ristrutturazione dei debiti (in alternativa un concordato in bianco oppure una procedura in base all'articolo 182 bis del codice fallimentare) del gruppo Moby, uno dei giganti italiani dei traghetti, posseduto dalla famiglia Onorato, attualmente sotto forte pressione a causa dei debiti, circa 560 milioni di euro. Con ogni probabilità, a causa del Covid, il Tribunale di Milano concederà altri due me...

    – Carlo Festa

1-10 di 317 risultati