Parole chiave

Riforma del sistema pensionistico

La riforma del sistema pensionistico ha introdotto diverse novità per assicurare la sostenibilità del sistema nel lungo periodo. A differenza di quanto avveniva in passato il nuovo assetto si basa sul principio che l'assegno sarà commisurato ai contributi effettivamente versati e alla speranza di vita residua. Quale effetto dei nuovi requisiti di accesso al trattamento, però, nella fase di passaggio diverse migliaia di lavoratori che erano vicini alla pensione rischiano di veder spostare molto più avanti nel tempo l'effettiva erogazione dell'assegno, senza al contempo avere più un posto di lavoro.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Previdenza complementare | Riforma del sistema pensionistico |