Parole chiave

Regime dei minimi

Introdotto nel 2008, interessa gli imprenditori individuali e i lavoratori autonomi. Non prevede l'applicazione di Iva, Irap e studi di settore. Dal 2012 l'imposta sostitutiva a cui è soggetto il reddito è stata ridotta dal 20% al 5%, a patto che vengano rispettate le nuove condizioni previste dall'articolo 27, comma 2, Dl 98/2011. Dal prossimo anno, infatti, il regime dei minimi non si applicherà più a tempo indeterminato e a prescindere dalla data di inizio attività, ma interesserà solo chi ha intrapreso un'attività d'impresa, arte o professione dopo il 31 dicembre 2007 e varrà per il periodo d'imposta in cui l'attività è iniziata e per i 4 successivi; per i giovani, questo periodo può essere maggiore, ma non oltre il periodo di imposta di compimento dei 35 anni d'età

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Imprese | Regime dei minimi |