Parole chiave

Regime per cassa

Le imprese di minori dimensioni in regime di contabilità semplificata dovranno applicare il nuovo regime di cassa con decorrenza dal 1° gennaio 2017. La novità è stata prevista dalla legge di bilancio del 2017 (articolo 1, comma 17). Il reddito sarà determinato effettuando la differenza tra i ricavi percepiti e le spese sostenute. Il criterio è misto nel senso che per alcuni componenti reddituali continuerà ad applicarsi il principio di competenza

Ultimo aggiornamento 05 gennaio 2017

Ultime notizie su Regime per cassa

    Le registrazioni Iva guidano il regime per cassa nel modello Redditi 2018

    Debutta nel modello della dichiarazione dei redditi per l'anno 2017 il criterio di cassa per le imprese minori. Si tratta delle imprese individuali, società in nome collettivo ed in accomandita semplice che nel corso del 2017 hanno tenuto la contabilità semplificata e che affrontano per la prima

    – di Gian Paolo Tosoni

    Redditi 2018 per le società

    Parte il conto alla rovescia per i versamenti d'imposta e per la dichiarazione dei redditi delle società. Una lunga volata che vedrà tra gli snodi principali la data del 2 luglio, ossia il primo appuntamento per i versamenti, e quella del 31 ottobre, ossia l'ultimo giorno utile per la trasmissione

    Le novità della dichiarazione dei redditi 2018

    Anno che passa, dichiarazione dei redditi che si modifica. Anche quest'anno il modello Redditi destinato alle persone fisiche fa spazio ai tanti cambiamenti entrati in vigore nel corso del periodo d'imposta 2017. Una panoramica ad ampio raggio che punta soprattutto il faro sugli sconti fiscali

    Dall'Ires alle detrazioni Iva: tasse a ostacoli per le aziende

    Il 2017 si è chiuso all'insegna dell'incertezza e il nuovo anno non è da meno per il fisco sulle imprese. A minare la stabilità delle regole in campo tributario non c'è solo la questione dell'imposta di registro sulle cessioni d'azienda e l'incognita sulla decorrenza delle nuove regole (come

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Un finale fra «mance» e benefici a chi investe

    A qualche giorno dal voto finale arrivato al Senato, appare ancora più evidente come la legge di Bilancio abbia scontato un doppio e prevedibile handicap. Da un lato, quello di ritrovarsi a essere l'ultimo provvedimento (economico) della legislatura e quindi anche l'"ultimo treno" sul quale far

    – di Marco Mobili e Salvatore Padula

1-10 di 54 risultati