Parole chiave

Referendum costituzionale

L’articolo 138 Costituzione prevede la possibilità di richiedere il referendum confermativo dopo la votazione da parte delle Camere di una legge costituzionale. Tuttavia, se si raggiunge, in entrambe le Camere, la maggioranza dei due terzi dei componenti di ogni Camera non sarà possibile richiedere il referendum. La richiesta può essere presentata da un quinto dei membri di una Camera, da 500mila elettori o da cinque Consigli regionali entro tre mesi dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Nel referendum costituzionale non è previsto quorum

Ultimo aggiornamento 02 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Referendum costituzionale | Camera dei deputati |

Ultime notizie su Referendum costituzionale

    Vocazione maggioritaria e riforma Ue: la via stretta dei «liberal» del Pd senza Renzi

    Il Pd deve continuare ad essere - avvertono Morando e Tonini nelle relazioni di apertura e di chiusura della due giorni di Orvieto - la casa comune dei riformisti italiani oppure semplicemente il Pd non ha più ragione di esistere. Riforma della Ue e democrazia decidente: da queste due direttrici passa per i "liberal" dem la sopravvivenza del riformismo

    – di Emilia Patta

    L'addio di Calenda al Pd, sesta scissione in 12 anni

    Il Pd, partito nato nel 2007 con l'obiettivo di unire l'anima post-comunista e quella cattolica della sinistra italiana, in dodici anni di storia è stato attraversato già da molte scissioni. Sono sei con l'addio di Calenda

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    La crisi spiegata con la Costituzione: Repubblica «allergica» all'uomo forte

    La storia ha già conosciuto disarcionamenti di uomini ritenuti troppo forti, da De Gasperi dopo la «legge truffa» a Fanfani, da Craxi e De Mita, passando per Berlusconi e Renzi. L'asse M5S-Lega come il patto Molotov-Ribbentrop: attacchi l'alleato diverso da te. Che si alleerà col tuo nemico per distruggerti

    – di Oreste Pollicino e Giulio Enea Vigevani

    Con il taglio dei parlamentari non si potrà votare prima di aprile-giugno 2020

    Se si voterà entro dicembre, si voterà su 945 parlamentari e non su 600. Ma la proposta di riduzione del numero dei parlamentari non sarebbe vigente nella successiva legislatura. Se invece si vuole renderla davvero vigente nella legislatura successiva, bisogna attendere almeno la primavera inoltrata del 2020, rispettando l'iter dell'articolo 138 della Costituzione. Ecco perché

    – di Francesco Clementi

    Europee, la più longeva ha votato a 116 anni

    Voto in molti casi sotto la pioggia in Italia, ma come in ogni tornata elettorale non sono mancate segnalazioni, curiosità e denunce. Nel Nuorese, davanti a tre scuole sedi di seggi elettorali, a Posada e Siniscola e Budoni, sono stati trovati alcuni bossoli di proiettili e l'invito a non votare.

    – di Nicoletta Cottone

    Paolo Messa sulla cyberguerra

    Il referendum costituzionale in Italia nel 2016 e le elezioni politiche del 2018. Il referendum sull'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea del 2016 e le elezioni presidenziali americane del 2018. Momenti decisivi nella storia recente delle piccole e grandi democrazie occidentali. I loro esiti sono stati connessi a forme di propaganda durissima, spesso condita di vera e propria disinformazione e, in alcuni casi, sconfinata in forme di uso violento e illegale della rete per raccogliere e diff...

    – Luca De Biase

1-10 di 884 risultati