Parole chiave

Reato di tortura

Il reato di tortura non esiste ancora nell’ordinamento italiano. La proposta di legge per introdurlo nel codice penale (all’articolo 613-bis) è in Parlamento da quasi due anni. La fattispecie si configura come un reato comune e non «tipico» del funzionario pubblico ed è punita con la reclusione da 4 a 10 anni

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Reati | Reato di tortura |

Ultime notizie su Reato di tortura

    Il reato di tortura, i film e le sentenze

    «Sulla mia pelle», «Zero dark thirty», «Garage Olimpo» e «Strangers in paradise». Sono i quattro film scelti per la rassegna «Diritto, cinema e tortura», inserita nell'ambito del Bifest in programma a Bari fino a domani, 3 maggio. Partendo da fatti di cronaca, si vuole attirare l'attenzione dei

    – di Patrizia Maciocchi

    Droga o mozzarelle? Il conto molto salato degli errori giudiziari

    Pubblichiamo un post di Mari Miceli, analista giuridico. Mari svolge attività di ricerca in materia di dinamiche processuali penali. Autrice di pubblicazioni scientifiche, è membro del Comitato revisori di Cammino Diritto - Quanto ci costano le mozzarelle di bufala scambiate per droga? La storia di Francesco Raiola ha del paradossale: a causa di alcune sue telefonate con amici e commilitoni è tratto in arresto con l'accusa di spaccio di stupefacenti. I carabinieri e la Procura nel corso di alcu...

    – Econopoly

    Leghista anti-migranti eletta presidente della Commissione diritti umani. E' scontro

    E' bufera sull'elezione (grazie anche ai voti del M5s) della senatrice della Lega Stefania Pucciarelli alla presidenza della Commissione per la tutela dei diritti umani. Commissione che nella precedente legislatura era stata guidata da Luigi Manconi sostenitore di numerose battaglie sui diritti

    – di Andrea Gagliardi

    Crisi d'impresa fuori dal radar dei partiti

    Alla fine gli obiettivi non sono molto diversi. E testimoniano di quanto la consapevolezza della necessità di un recupero di efficienza dell'amministrazione della giustizia sia alla fine diffusa. Ma a fare la differenza, anche in maniera profonda, sono gli strumenti per ottenerlo. Con

    – di Giovanni Negri

    Un anno di Governo Gentiloni: la pagella dalle banche ai conti pubblici

    Ottantacinque leggi approvate dal 12 dicembre 2016 (data del giuramento al Quirinale), vale a dire quasi una ogni quattro giorni (per la precisione 4,2: in pratica lo stesso ritmo dell'esecutivo Renzi, a quota 4,1). Di queste, 24 sono di iniziativa governativa (la metà conversione di decreti

    – a cura della Redazione romana

    L'Onu: cambiare la legge che istituisce il reato di tortura in Italia

    La legge approvata dall'Italia per istituire il reato di tortura non è conforme alle disposizioni della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura: va pertanto modificata. Lo ha deciso il Comitato Onu contro la tortura che ha presentato oggi a Ginevra le conclusioni e le raccomandazioni sul

    – di Redazione online

    Corrotti come mafiosi? Orlando difende il nuovo codice antimafia

    Serviva o meno un nuovo Codice antimafia? Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, trasforma una obiezione in una domanda e nel rispondervi, difende il testo da poco approvato, respingendo così le critiche di chi contesta il travaso delle misure di prevenzione nate per il contrasto alle mafie

    – di Serena Uccello

    Marguerettaz e Naccarato, i parlamentari ribelli

    Il parlamentare più ribelle della legislatura si chiama Rudi Franco Marguerettaz. Secondo i dati di OpenParlamento ha votato 4.456 volte in dissenso con il gruppo di appartenenza su 21.044 votazioni. Più di una volta su 5 (21,17%), dunque, non è stato d'accordo con il suo gruppo (che poi ha

    – di Nicoletta Cottone

1-10 di 62 risultati