Parole chiave

Reati collegati

Secondo la Corte di cassazione, nel caso di intercettazioni, le trascrizioni autorizzate per un determinato reato possono essere utilizzate anche per un'altra fattispecie che viene "rivelata" nel corso delle conversazioni. Gli esiti delle intercettazioni possono essere utilizzati anche per reati diversi a condizione che questi siano soggettivamente e oggettivamente connessi o collegati. Questo anche quando le loro caratteristiche o il loro trattamento sanzionatorio non avrebbero consentito un autonomo provvedimento di autorizzazione

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Reati | Reato | Corte di Cassazione |

Ultime notizie su Reati collegati

    Stranieri, in carcere presenze stabili. Crescita lenta per i reati più frequenti

    L'immigrazione, ha detto il leader di Forza Italia accendendo il primo vero falò polemico di questa campagna elettorale, è «una questione urgentissima». Il problema, secondo Silvio Berlusconi, sono i 630mila migranti presenti in Italia, «di cui solo il 5%, e cioè 30mila, ha diritto di restare in

    – di Vittorio Nuti

    Una scelta sbilanciata di dubbia costituzionalità

    Modifiche al codice antimafia approvate ieri in via definitiva dal Parlamento, ma con una "riserva mentale" nella parte in cui equiparano corrotti e mafiosi ai fini dell'applicazione delle misure di prevenzione. Nel varare in via definitiva il pacchetto di disposizioni, la Camera dei deputati ha

    – di Marcello Clarich

    Transparency International: la mappa italiana della corruzione secondo i media

    Loro sono l'organizzazione Transparency International che misura l'indice di corruzione percepita nel settore pubblico e politico (Cpi). Su infodata ne abbiamo parlato qui. La filiale italiana, Transparency International Italia, ha presentato un servizio per monitorare e raccogliere i casi di corruzione apparsi sui media nazionali e locali. Si chiama Monitora e nella mappa sono raggruppati per regioni e per provincie, i principali casi raccontati dai mezzi di informazione nazionali nel primo sem...

    – Infodata

    Corruzione, l'arma pericolosa della confisca

    La lotta alla corruzione è stata al centro dell'attenzione del legislatore negli ultimi anni. Ora il Parlamento si accinge a varare una misura inedita e cioè l'applicazione del sequestro e della confisca preventiva dei beni, prevista in origine per finalità antimafia, a una serie di reati collegati

    – di Marcello Clarich

    Banche europee sconfitte dagli Usa nella guerra dell'investment banking

    La grande guerra bancaria tra Stati Uniti ed Europa non è mai stata dichiarata ufficialmente. Ma la battaglia va avanti da quasi dieci anni, quando è iniziata la crisi post-Lehman e subprime. E può dirsi già conclusa con la vittoria delle grandi banche Usa. Come indica un dato-chiave: nel 2015 i

    – di Alessandro Graziani

    Rischio Isis nelle carceri/ Per la Direzione antimafia vanno aperte le celle a rieducatori di fede musulmana

    Nella relazione 2015 della Dnaa (Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo) presentata la scorsa settimana dal capo della Procura Franco Roberti, ci sono molti capitoli dedicati al terrorismo e al radicalismo di fede islamica. Uno di questi tratta della necessità di un adeguato monitoraggio della numerosa popolazione carceraria di fede islamica, per individuare possibili forme di proselitismo volte a realizzare forme di radicalizzazione religiosa. Il rischio, infatti, è che si formino cell...

    – Roberto Galullo

    No-Tav in piazza, allarme sicurezza

    «Protesta contro la repressione» - A Milano blitz con scritte contro sedi di giornali - L'AGGRESSIONE - Un addetto alla sicurezza della redazione del «Sole» ferito nella colluttazione con uno dei manifestanti

    – Filomena Greco

1-10 di 22 risultati