Parole chiave

Questione di fiducia

È un istituto riservato al Governo. Non è previsto in Costituzione ma disciplinato dai regolamenti interni della Camera e, in modo più succinto, del Senato nonché dalla legge 400/1988. L'Esecutivo pone la questione di fiducia su un disegno di legge (o un emendamento), qualificando tale atto come fondamentale della propria azione politica e facendo dipendere dalla sua approvazione la propria permanenza in carica. Il Governo può porre la fiducia anche dopo un "rimpasto" e successivamente a eventuali modifiche del proprio programma.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Governo | Questione di fiducia | Comitato Esecutivo | Camera dei deputati | Senato |

Ultime notizie su Questione di fiducia

    Dieci lezioni sul panorama delle startup italiane ai tempi del Covid-19

    Giunti alla conclusione della rubrica "Call Me Startup - Storie di giovani imprenditori ai tempi del Covid-19", pensiamo sia interessante proporre un'analisi che riassuma i principali spunti emersi dal nostro ciclo di interviste che ha visto protagonisti otto founder di startup italiane. Lo scopo è quello di tratteggiare una descrizione del panorama delle startup nel nostro Paese, che muove dal contesto della crisi economico-sanitaria in atto, ma che si estende con un respiro più ampio andando a...

    – yezers

    Quando chiude una bottega o un bar, chiude un paese: la mappa dei centri senza negozi

    La pandemia ha avuto, fra i suoi molti effetti, quello di far riscoprire il ruolo del negozio di vicinato: più piccolo, meno frequentato, spesso si è reso disponibile a fare le consegne a domicilio per le persone più in difficoltà. Un ruolo importante, ma comunque a rischio. I numeri sono impietosi: dal 2015 al 2018, secondo Confcommercio Veneto, la grande distribuzione è cresciuta del +9,88%, mentre i negozi di vicinato hanno subito un calo del 6,02% in termini di consistenza numerica, e del -5...

    – Barbara Ganz

    Semplificazioni e Rilancio, i due decreti che impattano sul governo

    Il primo è atteso nelle prossime ore sul tavolo del Consiglio dei ministri, e potrebbe registrare un via libera con la formula "salvo intese". Il secondo procede lentamente verso il sì in prima lettura della Camera, per poi andare al Senato per il voto definitivo: va convertito entro il 18 luglio

    – di An.C.

    Il lavoro ben fatto di Simone in dieci citazioni

    Caro Diario, questo di Simone Bigongiari è il primo racconto citato che pubblico e non ti nascondo che sono un poco "pucurillo" emozionato. Come e perché è nato questo nuovo format te l'ho raccontato qui, quindi mi fermo qui e ti lascio alla lettura della storia di Simone, poi magari ci torniamo su. 1. Pablo Neruda, Siam Molti Di tanti uomini che sono, che siamo, non posso trovare nessuno: mi si perdono sotto il vestito, sono andati in altre città. Sono una persona che ha sempre fatto della ...

    – Vincenzo Moretti

    Decreti legge o Conte? Più che di legittimità è questione di fiducia politica

    In Italia il Governo è debole perché così lo vuole la Costituzione del 1948 e le ragioni storiche di tale volontà sono evidenti: un esecutivo forte aveva consentito al leader fascista di conquistare i pieni poteri e da tale rischio si voleva rifuggire per sempre. E' naturale, dunque, che nel nostro ordinamento non siano previsti poteri di emergenza o stati di assedio cui ricorrere in caso di eventi eccezionali, salvo lo stato di guerra disciplinato dall'articolo 78 della Carta. Tuttavia, come dra...

    – Accademia Politica

1-10 di 499 risultati