Parole chiave

Prova computer based

Il test di preselezione al concorso della scuola è una prova computer based, ossia una prova che viene effettuata attraverso i computer disponibili nelle 2.520 aule degli istituti scolastici che ospitano la selezione. Niente carta né penna (se non per fare qualche calcolo): la preselezione avviene rispondendo a 50 domande a risposta multipla via computer. Il sistema consente al candidato di conoscere il risultato immediatamente: si passa il test con una votazione minima di 35/50. Per accedere al sistema informatico del test i candidati devono inserire il proprio codice fiscale.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Elezioni | Computer based |

Ultime notizie su Prova computer based

    I test Invalsi sbarcano in quinta superiore

    Dopo un decennio di annunci e frenate i test Invalsi, quest'anno, sbarcano in quinta superiore. Accanto alla prova d'italiano, a quella di matematica (ci saranno domande specifiche per lo scientifico e gli istituti tecnici, economici e tecnologici) spazio anche all'inglese, «attestato sul livello

    – di Claudio Tucci

    Prove Invalsi, con il test di inglese si allarga il divario Nord-Sud

    Prove Invalsi 2018, arrivano i numeri del Miur sull'esito della prima tornata di test al computer e con verifche della conoscenza dell'inglese. Secondo i dati presentati oggi a Viale Trastevere, cresce il divario tra Nord e Sud, soprattutto alle medie, mentre la partecipazione ai test è cresciuta

    – di Al.Tr.

    Il digitale a scuola promosso (con riserva)

    Più disposti a imparare, meno ansiosi e in grado di superare meglio gli eventuali problemi di apprendimento come disortografia o dislessia. E' questa la prima fotografia che emerge dalla più vasta indagine sul campo sugli effetti del digitale nella scuola primaria italiana. I risultati saranno presentati domani a Bergamo nel quadro del seminario "Digitale Sì, Digitale No". La ricerca, condotta tra novembre 2017 e maggio 2018, dal centro studi ImparaDigitale e dal Cnis (Coordinamento Nazionale deg...

    – Guido Romeo

    Da domani prove Invalsi su pc (ma i computer scarseggiano)

    Da domani gli studenti di terza media saranno chiamati a cimentarsi con le prove Invalsi e dovranno fare i conti, quest'anno, con un doppio debutto: per la prima volta, infatti, le prove saranno "computer based" (Cbt), vale a dire su pc, e comprenderanno anche il test per la lingua inglese. Mentre

    – di Alessia Tripodi

    Scuola, prove Invalsi per la prima volta al computer ma mancano i Pc

    Che l'Italia occupi i bassifondi delle classifiche europee per servizi digitali è ormai noto. Meno noti sono gli effetti di ritardi del genere nella vita quotidiana. L'ultimo esempio arriva dal mondo della scuole. Dal 4 aprile oltre mezzo milione di studenti di terza media dovrà affrontare le tanto

    – di Eugenio Bruno e Claudio Tucci

    Scuola, al via i test Invalsi per oltre due milioni

    Ancora 48 ore e per i primi 1,1 milioni di alunni, quelli della scuola primaria, mercoledì 3 maggio, scatteranno i consueti test Invalsi: si partirà con le domande d'italiano, seguite, solo per gli studenti di seconda primaria, da una prova di lettura della durata di due minuti. Il giorno 5 si

    – di Claudio Tucci

    Invalsi, si parte il 3 maggio. E i sindacati proclamano lo sciopero

    Passano gli anni, passano i governi, ma uno zoccolo duro del sindacato ancora non si arrende, e continua a boicottare l'avvio delle prove Invalsi: quest'anno i test, italiano e matematica, debutteranno il 3 maggio con gli alunni della primaria. E per lo stesso giorno, puntuale come sempre, sono

    – di Claudio Tucci

    L'Invalsi debutta in quinta superiore

    Ci sono voluti più di due anni di sperimentazione nelle scuole, un complesso lavorio "a latere", dentro e fuori le classi, per "convincere" decisori politici e stakeholder istituzionali e non, ma il prossimo anno potrebbe essere la volta buona: le prove Invalsi sono pronte a sbarcare in quinta

    – di Claudio Tucci

    Maturità, ultimo anno con le vecchie regole (forse). Dal 2018 si cambia

    Le prove che inizieranno il 21 giugno, con il classico tema d'italiano, e coinvolgeranno circa 500mila studenti, potrebbero essere le ultime svolte con le regole attuali. In Parlamento, infatti, è in discussione un Dlgs, attuativo della Buona Scuola, che apporterà una serie di modifiche "di peso"

    – di Claudio Tucci

    Come imparare (e insegnare) giocando con app e tablet

    di MARINA LODIGIANI Esperta di didattica digitale e tecnologia Formatore di Impara Digitale PRESENTAZIONE Raccontati in un tweet (max 140 caratteri) Ho 36 anni, ma vado ancora a scuola.  Appassionata di tecnologie: insegno e imparo.  Citazione di mia mamma: "Un giorno una mano uscirà dallo schermo e ti catturerà!". ISPIRAZIONE Quali visionari o quali esperienze personali, vicine e lontane, ti hanno formato e ispirano il tuo lavoro quotidiano? La mia ispirazione sono i bambini, la loro voglia ...

    – ImparaDigitale

1-10 di 18 risultati