Parole chiave

Procedure alternative

Le procedure alternative per la risoluzione delle controversie (o Adr, alternative dispute resolution) sono modalità per comporre una lite in ambito civile e commerciale non in ambito giudiziale. Il termine viene usato per individuare un procedimento in cui un terzo imparziale e neutrale ascolta le ragioni delle parti in lite e facilita la soluzione della controversia. La forma più conosciuta di Adr è la mediazione civile.

Ultimo aggiornamento 22 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Giustizia | Procedure alternative |

Ultime notizie su Procedure alternative

    Liti civili, solo tre su 100 decise fuori dai tribunali

    Neanche 55mila gli accordi raggiunti nel 2019 grazie a mediazione, negoziazione assistita e arbitrato bancario e finanziario contro quasi 1,8 milioni di cause definite in tribunale

    – di Valentina Maglione e Bianca Lucia Mazzei

    Usura, crisi e strumenti concordatari

    Sabato scorso, sul Corriere della Sera, Roberto Saviano è intervenuto sui rapporti fra usura e crisi d'impresa ("L'usura dei clan può divorare le aziende in crisi"). Il suo intervento, corredato da dati e testimonianze, denuncia e descrive molto bene un fenomeno tanto grave quanto attuale, e tanto

    – di Niccolò Nisivoccia

    Cdm, ok al Codice delle crisi d'impresa. Sì anche a Milano e Cortina "olimpiche"

    Ordine del giorno corto per il Consiglio dei ministri, rimasto orfano dei decreti legge su reddito di cittadinanza e "quota 100" e pensioni, il cui esame è slittato per la terza volta, probabilmente alla riunione di venerdì 18. Sul tavolo c'era però un altro decreto legge sul rinnovo dei Consigli

    – di Vittorio Nuti

    Fallimenti e chiusure di aziende tornano ai livelli pre-crisi

    Il 2007 è dietro l'angolo. Nel senso che dopo la falcidia di imprese causata dalla crisi economica più pesante della storia moderna ora i dati relativi ai fallimenti e alle chiusure volontarie delle aziende stanno tornando ai cosiddetti livelli "pre-crisi". L'ultima conferma in ordine di tempo è

    – di Carlo Andrea Finotto

    Giustizia civile in affanno: tre anni per un processo. Carenze di organico

    Processi lenti, personale amministrativo a ranghi ridotti, arretrato in calo, ma che resta consistente. A due anni dall'avvio della cura di riforme volute dal ministro Andrea Orlando, lo stato di salute della giustizia civile - pur migliorato - è ancora precario.

    – Valentina Maglione

    Divorzio breve in Comune se i figli sono di altre unioni

    La presenza di figli di unioni precedenti e la definizione di un assegno periodico per il coniuge non impedisce alla coppia che vuole lasciarsi di utilizzare la procedura di fronte al sindaco. Il chiarimento è arrivato da alcune circolari del ministero dell'Interno.Ormai, le soluzioni per separarsi

    – Selene Pascasi

    Via stragiudiziale per i consumatori

    La direttiva Ue 11 del 2013, che punta a ridurre il contenzioso civile relativo alle controversie dei consumatori, mediante la promozione, in ambito stragiudiziale, di procedure alternative al processo ordinario, "dovrà essere ora recepita rapidamente con un decreto legislativo al quale il ministero della Giustizia non farà mancare il suo supporto". Lo ha detto il viceministro della Giustizia Enrico Costa in audizione dal Consiglio nazionale dei consumatori e degli utenti (Cncu). "Alleggerire...

    – Enrico Bronzo

1-10 di 27 risultati