Parole chiave

Privatizzazioni

Con il termine “privatizzazioni” si intende lo spostamento della proprietà di un’azienda o di un bene dal settore pubblico al settore privato. Le privatizzazioni servono solitamente allo Stato o agli Enti pubblici in genere per fare cassa: incassare denaro vendendo quote di aziende o immobili. La logica però può anche essere di politica industriale, dato che la privatizzazione può accompagnarsi anche a una liberalizzazione del settore: cioè all’apertura della concorrenza.

Ultimo aggiornamento 21 dicembre 2017

Ultime notizie su Privatizzazioni

    La Pubblica Amministrazione che serve. Che cosa crea valore?

    Post di Luca Giangregorio, dottorando presso l'Università Pompeu Fabra di Barcellona e Mattia Marasti, studente presso UniMoRe - Introduzione Con il ritorno di Renato Brunetta al Ministero per la Pubblica Amministrazione è facile ricordarsi della sua narrazione sull'inefficienza della PA, sui fannulloni, sulla necessità di politiche che la avvicinino alle logiche aziendali. In quest'ottica il servizio pubblico è concepito come una normale impresa privata, il cui operato deve essere diretto all...

    – Kritica Economica

    Scannapieco, dalla squadra dei Draghi Boys del Tesoro alla Bei

    Il manager ha mosso i primi passi in Telecom Italia nel 1992. Dalla direzione privatizzazioni del Tesoro ha seguito le maggiori operazioni dalla fine degli anni '90: da Telecom Italia, alla quotazione in Borsa di Enel, Finmeccanica e la vendita delle successive tranche fino alla trasformazione in spa e alla vendita dell'Ente Tabacchi

    – di Laura Serafini

    I crolli, le autostrade e il sistema (italiano) delle responsabilità

    Quel maledetto 14 agosto del 2018 è crollato il ponte Morandi a Genova, 43 morti nel peggiore incubo, un viadotto che ti fa cadere nel vuoto. E uno Stato moderno, un'impresa moderna, un'architettura moderna non dovrebbero nemmeno lontanamente lasciare che ciò sia una possibilità reale, un

    – di Alberto Orioli

    Ilaria Romagnoli nel cda Tim, chi è la banchiera "milanese" di Rothschild affezionata alla Curva Sud

    Il mondo dei bankers che si occupano di merger & acquisition e' stato a lungo il settore più' maschilista del settore finanziario. Negli ultimi anni, qualche donna è' riuscita a farsi spazio. Ma venti anni fa, almeno in Italia, era difficile trovare al tavolo negoziale dei grandi deal una banchiera d'affari donna. O meglio: a parte Patrizia Micucci in Lehman e Brothers, in poche avevano ruoli da managing director. Una delle poche a mettersi in luce a fine anni '90 e' stata Ilaria Romagnoli di R...

    – Alessandro Graziani

    Un programma per il fondo sovrano made in Italy

    Nel dibattito sulle frontiere del capitalismo di stato alla luce della pandemia, si inizia a parlare di un fondo sovrano italiano. Anche se non esiste una definizione ufficiale, il fondo sovrano è un'istituzione finanziaria promossa e partecipata dallo Stato la cui attività esclusiva consiste in

    – di Bernardo Bortolotti

1-10 di 2563 risultati