Parole chiave

Prestiti infragruppo

L’incremento di patrimonio netto derivante da finanziamenti infragruppo infruttiferi o a tasso diverso da quello di mercato erogati dai soci non assume rilevanza ai fini della determinazione della variazione in aumento di capitale proprio. Non assumono rilevanza neanche gli utili derivanti da plusvalenze iscritte per effetto di conferimenti d’azienda o di rami d’azienda

Ultimo aggiornamento 04 agosto 2017

Ultime notizie su Prestiti infragruppo

    Borse in affanno con trimestrali Usa e petrolio. A Piazza Affari giù St e Cnh

    Chiusura in rosso per le Borse europee, sulla scia della performance di Wall Street, penalizzata dai conti di Caterpillar e dal profit warning di Nvidia, produttore di microchip. Oltreoceano, inoltre, sale l'attesa per le decisioni di politica monetaria che prenderà il Fomc, il braccio operativo

    – di Eleonora Micheli

    Così Torino ha sciolto il nodo del debito

    DIVERGENZE IMPLICITE - Dal saldo netto di 2,5 miliardi a ciascuna società, l'indicazione che l'auto quest'anno assorbirà 1,8 miliardi

    – di Antonella Olivieri

    Ecco perché Magna è un gigante dai piedi d'argilla

    Diciamo che Stronach ci ha messo del suo, con i prestiti infragruppo concessi alla Mec a condizioni stratosferiche e tassi via via più elevati: Libor più 6,50% nel 2005 (con un minimo garantito del 9%), per finire, pochi mesi prima del default, a Libor più 12% (e 2% di commissioni in aggiunta) su un finanziamento da 125 milioni finalizzato al rimborso dei debiti contratti in precedenza con la capogruppo.

    – di Antonella Olivieri

    Più investimenti grazie ai Pvs

    Dopo un declino durato tre anni consecutivi, nel 2004 si è finalmente registrata una crescita degli investimenti diretti esteri. L'inversione di tendenza è stat

    – di Piero Fornara