Parole chiave

Polizze rivalutabili

Contratti assicurativi che prevedono alla scadenza la restituzione dei i premi versati – al netto dei costi e di eventuali oneri di riscatto (per disinvestimenti prima del termine) – rivalutati in base al rendimento realizzato anno per anno da una gestione separata a cui il contratto è collegato e che la compagnia retrocede al cliente al netto del trattenuto.

Queste polizze sono le uniche che non pagano il bollo sugli investimenti.

Ultimo aggiornamento 08 aprile 2017

Ultime notizie su Polizze rivalutabili

    Il peso del rialzo dei tassi sulle polizze

    Le unit linked collocate di recente sono le più esposte. Le polizze vita rivalutabili invece sono immuni ma ormai introvabili e sempre meno generose

    – di Federica Pezzatti

    Polizze, salvadanaio degli italiani. C'è da fidarsi delle nuove proposte?

    Le polizze sono diventate uno degli investimenti preferiti degli italiani. Le riserve del ramo vita rappresentano ormai il 17% della ricchezza finanziaria delle famiglie, mentre gli investimenti in quote di fondi comuni sono scesi nel 2018 all'11,5% (12% nel 2017). Il dato sale al 25% se si

    – di Federica Pezzatti

    Polizze, aumentano i riscatti sui generosi vecchi contratti

    Il fenomeno delle trasformazioni di polizza non è un a novità nel mondo delle assicurazioni. Negli anni duemila molte rivalutabili, con buone prospettive di rendimento, sono state riscattate su sollecitazione delle reti o trasformate a favore di prodotti meno generosi o più rischiosi come unit e

    – di Federica Pezzatti

    Polizza unit linked? Vantaggi fiscali a rischio in caso di successione

    L'eventuale riqualificazione delle polizze assicurative in prodotti finanziari potrebbe comportare la perdita di alcuni vantaggi fiscali. Con le nuove pronunce della Cassazione (6319/2019) sulla natura delle polizze di assicurazione con finalità finanziarie, è utile allora esaminare le differenze

    – di Valerio Vallefuoco

    Con le unit la tassazione è alla liquidazione

    L'esenzione dall'imposta di successione è senza dubbio il vantaggio economicamente più rilevante dei contratti assicurativi che garantiscono dal rischio di premorienza. Un beneficio riconosciuto perché il passaggio di ricchezza ai beneficiari non si verifica per successione, ma "iure proprio" in

    – di Gabriele Petrucciani

    Polizze Vita rivalutabili, arriva il rendimento con il «tesoretto»

    Cambiano le regole di gestione delle polizze vita rivalutabili. L'Ivass ha infatti formulato al mercato una proposta di revisione della gestione dei prodotti Vita tradizionali. Visto che si tratta di una buona fetta di risparmio degli italiani: pari a circa 500 miliardi di lire (l'80% degli attivi

    – di Federica Pezzatti

    Polizze, con l'imposta di bollo cade il tabù

    Le polizze Vita tradizionali di Ramo I rappresentano una buona fetta del risparmio degli italiani. Secondo recenti stime dell'Ania gli attivi Vita riconducibili a gestioni separate (grandi salvadanai dove sono depositati i premi inerenti al ramo I e V) a metà 2017 ammontavano a 494 miliardi di euro

    – di Federica Pezzatti

1-10 di 25 risultati