Parole chiave

PokÚmon Go


PokÚmon Go Ŕ un gioco per piattaforme mobili (iOS e Android) rilasciato nel 2016.

Il gioco si basa sulla realtÓ aumentata, dove elementi reali (luoghi fisici) interagiscono con elementi immateriali (i PokÚmon, appunto) attraverso la fotocamera e il sensore Gps di smartphone e tablet.

Ha avuto un enorme successo sin dalla data del suo rilascio e coinvolge milioni di giocatori nei Paesi dove Ŕ presente. Nintendo, il colosso giapponese di intrattenimento videoludico che ha lanciato il prodotto, ha visto le proprie quotazoni al Nikkei raddoppiare in soli 15 giorni da quando ha reso disponibile il gioco.

I PokÚmon sono nati nel 1996 come videogame per la piattaforma Game Boy di Nintendo e negli anni hanno sviluppato una serie di importanti linee di ricavi per l'azienda nipponica che ne ha sfruttato il marchio per giochi di carte collezionabili, film e serie animate nonchÚ merchandising collegato ai buffi personaggi.

Ultimo aggiornamento 25 luglio 2016

Ultime notizie su PokÚmon Go

    Notizie e business reali sono realtÓ aumentate

    Portare le notizie letteralmente nelle case dei lettori. E' questa la missione annunciata dal New York Times, che ha deciso di sfruttare la realtÓ aumentata per coinvolgere il pubblico sempre pi¨ distratto: il primo esperimento Ŕ stato quello di riprodurre quattro atleti americani impegnati nelle

    – di Marco Consoli

    Da Nintendo Labo a Skylanders. Quando il videogioco esce dall'ortodossia del digitale

    Nintendo ha inventato giocattoli di cartone da assemblare con la sua console Switch. Ne ho parlato qui. Una scelta fuori dall'ortodossia del videogioco. E non Ŕ la prima volta. In passato sono molti i tentativi di passare dal digitale all'analogico. Di uscire dagli schemi degli schermi. Di alzare

    – di Luca Tremolada

    Il videogioco si gioca con il cartone

    https://www.youtube.com/watch?v=FFMJyqipLtY Nintendo ha inventato giocattoli di cartone da assemblare con la sua console Switch. Ne ho parlato qui. Una scelta fuori dall'ortodossia del videogioco. E non Ŕ la prima volta. In passato sono molti i tentativi di passare dal digitale all'analogico.á Di uscire dagli schemi degli schermi. Di alzare la testa per guardare oltre all'interattivitÓ classifica. Ogni volta che qualcuno ha osato giocare fuori dalla tradizione ha suscitato il tifo da parte ...

    – Luca Tremolada

    Paura rossa, allora e ora

    Gli Stati Uniti hanno vissuto la "paura rossa" subito dopo la Prima Guerra Mondiale. Per tre anni i russi hanno incitato rivolte e scioperi dei lavoratori come parte di una campagna orchestrata per compromettere il capitalismo americano. Allora, il 29 aprile del 1920, il procuratore generale degli

    – di Alexander Baunov e Thomas de Waal

    Harry Potter, Niantic al lavoro per una app in stile PokÚmon Go

    Niantic Labs, ovvero i creatori del successo planetario chiamato PokÚmon Go sono al lavoro per realizzare un gioco ispirato a Harry Potter. Secondo quanto scritto da Techcrunch l'app per smartphone si chiamerÓ Harry Potter: Wizards Unite. UtilizzerÓ la realtÓ aumentata e quindi si potrÓ interagire

    – di L.Tre.

    La realtÓ aumentata nel futuro di iPhone

    Il 5 giugno scorso ha rappresentato una svolta per Apple. Per la prima volta il colosso di Cupertino apriva alla realtÓ virtuale con High Sierra, il sistema operativo che permette di collegare schede video esterne e caschi Vr. Un'innovazione arrivata con molto ritardo rispetto ai concorrenti eppure non si pu˛ dire lo stesso della realtÓ aumentata. Laddove non servono caschi nÚ visori, Apple Ŕ ai primi posti e i ponti tra la realtÓ vera e quella simulata sono ovviamente iPhone e iPad. O meglio, i...

    – Alessio Lana

    Sindrome cinese: vacilla il dominio esclusivo Usa sul digitale

    L'esclusivo club delle societÓ tech che valgono pi¨ di 400 miliardi di dollari non Ŕ pi¨ esclusivamente "made in Usa". Ha dovuto far posto, suo malgrado, a due parvenu eccellenti che non hanno sede a Parigi o Seul, come si pensava qualche anno fa. I due newcomer nel mondo dei giganti digitali si

    – di Enrico Marro

    Otto italiani su 10 posseggono uno smartphone e litigano come nessuno in Europa

    Quasi un italiano su tre viene ripreso almeno una volta al mese dal proprio partner e persino dai propri figli perchÚ sempre attaccato allo smartphone.áE' questa una delle evidenza che emerge dal rapporto Global Mobile Consumer Survey 2016 di Deloitte che ci incorona come il paese europeo in cui si litiga pi¨ spesso a causa del cellulare. Lo smartphone sembra una efficace cartina tornasole per apprezzare l'anomalia nazionale. Siamo, per esempio, il paese con il maggior tasso di soddisfazio...

    – Luca Tremolada

    PokÚmon Go, un anno dopo

    La straordinaria fortuna di PokÚmon Go, la declinazione per iOS e Android del popolare gioco per Nintendo GameBoy e modelli successivi, Ŕ essere una buona idea da qualunque parte la si guardi, e non solo perchÚ coniuga un franchise da 200 milioni di copie vendute (per un guadagno totale che nel 2016 ammontava a circa 700 milioni di dollari) alla piattaforma da gioco pi¨ popolare in circolazione: lo smartphone. Ci˛ che sorprende Ŕ che al contrario di quanto spesso accade davanti a un'intuizione s...

    – Francesco Serino

1-10 di 33 risultati