Parole chiave

Piani di utilità sociale

I piani di offerta di servizi di utilità sociale consentono di offrire volontariamente servizi dal datore di lavoro alla generalità o a categorie specifiche di dipendenti. Il piano consente a ciascun dipendente, appartenente a una determinata categoria, di individuare e scegliere i servizi più adatti alle sue esigenze nel limite del budget di spesa figurativo annualmente riconosciuto. Per ogni servizio di utilità sociale viene indicato il relativo valore figurativo. I valori relativi all'utilizzazione di servizi non generano reddito in capo al lavoratore quando offerti volontariamente dal datore alla generalità o a categorie di dipendenti per finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria o culto.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Sociologia | Utilità sociale |

Ultime notizie su Piani di utilità sociale
    • News24

    Ultima spiaggia per Roma tra le emergenze: 3 miliardi per un patto con il governo amico

    Potrebbe essere la prima costola di un ambizioso piano di sviluppo della città, ma Roma di quei 5 miliardi nascosti nel Def (3,2 già disponibili) non parla. Ci sono la prosecuzione della metro C (792 milioni disponibili su 1.136), la terza pista di Fiumicino (in carico ad Adr), interventi su Gra e

    – a cura di Marzio Bartoloni, Andrea Marini, Marta Paris, Manuela Perrone e Giorgio Santilli

    • News24

    I costi nascosti dietro i negoziati per la Brexit

    Caro Galimberti,da buon fiorentino sono contento che il primo ministro britannico Theresa May, abbia scelto Firenze per fare un discorso su quel che succederà con la Brexit, all'Europa e al Regno Unito. Il discorso è pieno di magniloquenti legami Inghilterra, Italia, Europa, ed è pieno di buone

    – di Fabrizio Galimberti

    • News24

    Versace, la plastica e... un po' di fortuna

    Sport, moda e una città grande quanto le proprie aspirazioni, capace di calzare a pennello come un buon abito. Provo, per qualche istante, a ignorare di essere a casa del presidente della Kartell, un'azienda da oltre 100 milioni di euro di fatturato, da poco rieletto alla guida del Salone del

    – di Nicoletta Polla Mattiot

    • News24

    Partecipare a una riunione è utile solo se si apporta valore

    Nella mitologia degli aneddoti legati a Steve Jobs, fonte inesauribile negli ultimi anni di pillole di formazione manageriale, spicca il racconto del suo stile di conduzione delle riunioni. Pare che il fondatore di Apple si dedicasse ad applicare il suo credo nel principio «keep it simple, less is

    – di Lorenzo Cavalieri*

    • NovaCento

    Il grande equivoco. Ripensare l'educazione (#digitale) per la Società Ipercomplessa

    "Non conosco altri modi in cui l'intelligenza o la mente potrebbero sorgere o essere sorte se non attraverso l'interiorizzazione da parte dell'individuo dei processi sociali dell'esperienza e del comportamento" G.H.Mead "La socialità non è un accidente né una contingenza; è la definizione stessa della condizione umana" T.Todorov "Il dominio della macchina ha cercato di negare l'esistenza di questa dimensione spirituale, mentre ciò che rende l'uomo veramente umano è la sua abilità a proiettare se...

    – Piero Dominici

    • News24

    La chimica taglia del 62% le emissioni di gas serra

    La raccolta e la produzione di informazioni è costosa, ma ripaga molto. Ha un costo iniziale, ma se affiancata a strumenti informatici può avere un costo decrescente e può appoggiare i processi decisionali. Da qualunque parte si guardi la ricerca di dati, per il Commissario straordinario

    – di Cristina Casadei

    • News24

    Acqua, 50 litri ai morosi ma in condominio è rebus

    Saranno circa cinque milioni gli utenti morosi, con un indicatore Isee non superiore a 7.500 euro e (nel massimo) a 20.000 per le famiglie con più di tre figli a carico, a cui gli acquedotti non potranno chiudere l'utenza per assicurare loro il "minimo vitale" di 50 litri giorno per persona. A

    – di Glauco Bisso

    • News24

    Produttività, zero Irpef per i lavoratori che scelgono i benefit aziendali

    Importi e servizi a tassazione zero per i dipendenti che scelgono di convertire i premi di risultato soggetti ad imposta sostitutiva del 10% in benefit per i figli, come la scuola, i centri estivi, le gite didattiche, il baby-sitting e le borse di studio o, nel caso di familiari anziani o non

    – Adriano Moraglio

    • Econopoly

    Il Sud e la follia di fallire ancora

    La definizione di follia, secondo un noto adagio, è ripetere la stessa azione ancora e ancora, e aspettarsi risultati diversi. Eppure, ancora oggi, la soluzione più mainstream è chiedere, ancora una volta, più politiche per il Sud, più investimenti pubblici, più interventi dall'alto. La storia dell'Italia meridionale è una storia di azioni simili con risultati simili. E' una storia di aiuti, di regole imposte, di piani intervento. E' una storia di politicizzazione della crescita, incentrata sull'i...

    – Rosamaria Bitetti

    • NovaCento

    Dizionario del #lavorobenfatto

    Caro Diario, l'idea questa volta è quella di mettere assieme dieci, cento, mille autrici e autori per realizzare un dizionario che racconti idee, progetti, buone pratiche, visioni legate al #lavorobenfatto. Potete proporre voci inedite o ridefinire voci già pubblicate. Per definire le diverse voci potete usare non solo testi ma anche immagini, video, link, citazioni e altro. Inviate le vostre definizioni a partecipa@lavorobenfatto.org Buona partecipazione. GLI AUTORI Vincenzo Moretti, Tiziano A...

    – Vincenzo Moretti

1-10 di 60 risultati