Parole chiave

Patto di stabilitÓ interno

Il Patto di stabilitÓ interno nasce dall'esigenza di convergenza delle economie degli Stati Ue verso specifici parametri fissati dal Trattato di Maastricht. L'indebitamento netto della Pubblica amministrazione costituisce uno dei principali parametri da controllare e fondamentale Ŕ quindi il controllo in ogni Paese dell'indebitamento netto degli enti territoriali (regioni e enti locali). Dal 1999 ad oggi l'Italia ha formulato il proprio Patto di stabilitÓ interno esprimendo gli obiettivi programmatici per gli enti territoriali, alternando principalmente diverse configurazioni di saldi finanziari a misure sulla spesa.

Ultimo aggiornamento 03 maggio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Patto di stabilitÓ interno |

Ultime notizie su Patto di stabilitÓ interno

    Pareggio di bilancio e una legge da cambiare. Aveva ragione nel 2012 Morando, oggi viceministro Economia

    E' tutto da (ri)leggere il resocontoá(pagine 106-129)ádella seduta del áSenato che approv˛ definitivamente il 20 dicembre 2012 la legge rinforzata (legge ordinaria votata a maggioranza assoluta, primo caso della storia repubblicana) sull'attuazione del nuovo articolo 81 della Costituzione, riscritto nel 2012. Sullo sfondo il Fiscal Compact, il trattato europeoátra gli stati di cui tanto oggi si dibatte (operativamente se ne discuterÓ nel 2015).á La seduta per approvare la legge (qui il testo ent...

    – Guido Gentili