Parole chiave

Opec

L’Opec è l’organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Organization of the Petroleum Exporting Countries).Fondata nel 1960, comprende tredici Paesi che si sono associati, formando un cartello economico, per negoziare con le compagnie petrolifere aspetti relativi alla produzione di petrolio, prezzi e concessioni. La sede dell’Opec dal primo settembre 1965 è a Vienna (prima era a Ginevra).

Gli stati membri Opec controllano circa il 78% delle riserve mondiali di petrolio, il 50% di quelle di gas naturale e forniscono circa il 42% della produzione mondiale di petrolio e il 17% di quella di gas.

Ultimo aggiornamento 03 dicembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Materie prime | Opec | Stati Membri |

Ultime notizie su Opec

    Petrolio, la corsa (a ostacoli) dei sauditi per riattivare la produzione

    Il ministro saudita dell'Energia nella prima conferenza stampa dopo gli attacchi di sabato ha provato a rassicurare il mercato e il Brent ha ritracciato parte del rialzo record di lunedì. Ma fonti del Sole 24 Ore hanno constatato che i danni agli impianti sono in realtà «molto gravi» e richiederanno «diversi mesi di lavoro». Nel frattempo Riad sarà costretta a sfruttare la capacità di riserva dei giacimenti, privando se stessa - e il mondo - di un "cuscinetto" prezioso per rispondere a eventua...

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, l'Opec promette rigore nei tagli. L'Aie: con lo shale «sfida spaventosa»

    Iraq e Nigeria hanno promesso di rimettersi in riga con le quote di produzione, ritirando dal mercato oltre 300mila barili di greggio al giorno entro ottobre. Ma lo shale oil americano continua a correre: a giugno gli Usa sono temporaneamente diventati i primi esportatori al mondo tra petrolio e derivati. E l'Agenzia internazionale per l'energia avverte: per l'Opec difendere i prezzi sarà una sfida «spaventosa»

    – di Sissi Bellomo

    L'Arabia Saudita cambia ministro dell'Energia e lancia la sfida nucleare

    Il principe Abdulaziz bin Salman al suo debutto nelle vesti di ministro dell'Energia dopo il licenziamento di Khalid Al Falih ha rassicurato sulla continuità delle politiche petrolifere (almeno nel breve), ma ha anche lanciato una sfida agli Stati Uniti

    – di Sissi Bellomo

    Piazza Affari chiude a -0,25%, Europa giù con Brexit. Spread a 161

    Focus sulle novità dal parlamento inglese sulla Brexit mentre prosegue il calo della sterlina, arrivata anche ai minimi da ottobre 2016. In rosso Cnh Industrial dopo la conferma dello spin off di Iveco. Minimo storico per il rendimento decennale allo 0,88%, differenziale BTp-Bund a livello più basso da maggio 2018

    – di Enrico Miele e Stefania Arcudi

    Petrolio, il principe bin Salman sottrae Saudi Aramco al ministro Al Falih

    L'Arabia Saudita ha sottratto la presidenza di Saudi Aramco al ministro dell'Energia, Khalid Al Falih: una mossa che appare legata alla nuova accelerazione dell'iter per l'Ipo del colosso petrolifero (l'incarico non a caso è andato al responsabile del fondo sovrano, Yasir al-Rumayyan, fidato

    – di Sissi Bellomo

    Petrolio, mentre l'Opec tiene duro il Canada riduce i tagli produttivi

    Mentre l'Opec continua a tagliare la produzione di petrolio, il Canada ha cominciato a fare marcia indietro. La provincia dell'Alberta, patria delle oil sands, da settembre potrà mettere sul mercato 3,76 milioni di barili di greggio al giorno, 25mila in più rispetto ad agosto e 200mila in più

    – di Sissi Bellomo

    Parigi stravince (e Riad perde) nella partita per il Gnl dell'Artico russo

    Parigi ha segnato un nuovo punto a favore nella partita per il gas dell'Artico russo, mentre i sauditi sono rimasti a bocca asciutta. Negli ultimi giorni Novatek ha dato un'accelerazione al progetto Arctic Lng 2, assegnando alla francese TechnipFMC il compito di progettare e realizzare i tre treni

    – di Sissi Bellomo

    L'egemonia del petrolio Usa è ai massimi. Durerà?

    Solo pochi anni fa, una delle caratteristiche fondamentali dell'assetto geopolitico mondiale del dopo Guerra fredda sembrava essere la crescente dipendenza energetica degli Stati Uniti dal resto del mondo, in special modo dai Paesi del Medio-Oriente. Gli sforzi della politica estera yankee sono

    – di Marcello Minenna

1-10 di 1955 risultati