Parole chiave

Obamacare

Nel marzo 2010 il presidente statunitense Barack Obama firma la legge della riforma sanitaria chiamata in gergo «Obamacare». Scopo della riforma è garantire l’aumento del numero di persone tutelate dal sistema sanitario. Fra i punti salienti della riforma figurano il divieto per le compagnie di assicurazione di negare la stipula di assicurazioni e l'assistenza per determinate patologie; incentivi fiscali per il cittadino al fine di stipulare una polizza; sanzioni per il cittadino che non stipula una assicurazione; obbligo per i datori di lavoro di imprese con più di 50 dipendenti di contribuire alle spese per l'acquisto di tali polizze per i dipendenti stessi; ampliamento dei soggetti coperti dalla tutela di Medicaid;  possibilità per i giovani a carico di utilizzare l'assicurazione sanitaria dei genitori. Donald Trump ha annunciato l’intenzione di abolire la riforma sanitaria.

Ultimo aggiornamento 05 dicembre 2017

Ultime notizie su Obamacare

    Elezioni midterm, come cambierà la politica estera di Trump

    «E' ufficiale», diceva prima delle elezioni Wesleyan Media Project, uno dei più credibili centri di ricerca americani: «Midterm 2018 è tutto sul sistema sanitario», l'Affordable Care Act, meglio noto come Obamacare che Donald Trump vorrebbe... Wesleyan avevano ragione: il dibattito pre-elettorale e tutte le analisi del dopo-voto concordano che la maggioranza degli elettori era interessata al destino di Obamacare.

    – di Ugo Tramballi

    Voto di Midterm negli Usa, ecco chi sono tutti i volti nuovi

    E' una convinta conservatrice, forte di posizioni contro il matrimonio gay, il diritto d’aborto e la riforma sanitaria Obamacare. ... In una miscela di posizioni progressiste e moderate, sostiene il diritto all’aborto, la riforma sanitaria Obamacare, riforme dell’immigrazione, aumenti del salario minimo a 15 dollari.

    – di Marco Valsania

    La grande e futile ossessione economica di Trump: il deficit commerciale

    Tra i suoi slogan politici preferiti, oltre al muro al confine con il Messico, alla riforma fiscale e alla revoca dell'Obamacare, Trump ha sempre sostenuto la convinzione che una delle priorità principali della sua amministrazione sarebbe stata quella di ridurre il deficit commerciale.

    – Giovanni Caccavello

    Articolo di prova aggiornato il 01-10-2018

    La proposta cerca di prendere le distanze dalle correnti radicali vicine ai Tea Party, che hanno guidato finora l'offensiva sul con toni da crociata ideologica, facendo del rinvio o dell'eliminazione dei fondi per Obamacare, la riforma sanitaria,... da crociata ideologica, facendo del rinvio o dell'eliminazione dei fondi per Obamacare, la riforma sanitaria, la condizione essenziale di qualunque accordo. ...dei fondi per Obamacare, la riforma sanitaria, la condizione essenziale di...

    – di di P&P Singapore

    Trump nomina alla Corte Suprema Brett Kavanaugh, fidato conservatore

    New York - Donald Trump ha scelto il giudice Brett Kavanaugh per accelerare la svolta conservatrice della Corte Suprema americana. Kavanaugh rappresenta una scelta sicura e affidabile, con alle spalle una lunga carriera nella magistratura e stretti legami con l'establishment repubblicano che ne

    – di Marco Valsania

    La promessa mancata di Trump

     Poco più di un anno fa, sotto un cielo grigio e di fronte a una folle esigua, Donald Trump ha prestato giuramento come presidente degli Stati Uniti. Nel suo discorso di insediamento, promise che, «Ogni decisione sul commercio, sulle tasse, sull'immigrazione, sugli affari esteri, verrà presa a

    – di Roman Frydman, Ken Murphy, Jonathan Stein e Stuart Whatley

    I rischi delle spinte al decentramento

    Diversi anni fa avevo previsto che nel mondo si sarebbe verificato un movimento tettonico verso il decentramento, la secessione e l'indipendenza dovuto all'incapacità da parte delle istituzioni politiche di gestire le differenze economiche, culturali, etniche e religiose.

    – di Michael J. Boskin

1-10 di 298 risultati