Parole chiave

Non opponibilità

Con la norma sull’abuso del diritto (articolo 10-bis dello Statuto del contribuente) è stato stabilito che le operazioni “abusive” non sono opponibili all’agenzia delle Entrate che, di conseguenza, ne disconosce i vantaggi fiscali conseguiti dal contribuente, determinando i tributi sulla base delle norme e dei principi elusi. In sostanza, ciò significa che l’individuazione della condotta elusiva non rende invalidi i negozi posti in essere dal contribuente, ma li rende inefficaci (solo) fiscalmente.

Ultimo aggiornamento 02 settembre 2017

Ultime notizie su Non opponibilità

    Errori medici, dal Governo la polizza bonus-malus

    Polizze di durata almeno triennale con un massimale minimo di almeno un milione di euro a sinistro l'anno. Bonus e malus calcolati a scadenza contrattuale e un

    – di Sara Todaro e Roberto Turno