Parole chiave

Nomina

La nomina dell’amministratore è obbligatoria se i condomini siano almeno nove. In assemblea (dove sia presente almeno 1/3 dei condòmini in seconda convocazione) occorrono almeno 500 millesimi e la maggioranza dei presenti. La revoca può essere disposta dall’assemblea in qualsiasi momento e dal Tribunale in caso di gravi irregolarità. Per essere nominati occorre avere i requisiti di onorabilità e di professionalità con corsi di formazione. L’incarico dura un anno e si intende rinnovato per uguale durata, a meno che l’assemblea non deliberi il diniego.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Nomine nelle società | Assemblea |