Parole chiave

Mrel

Il requisito minimo di fondi propri e altre passività soggette a bail-in (minimum requirement for ownfunds and eligible liabilities, MREL) mira ad assicurare che, in caso di risoluzione, una banca disponga di risorse in grado di assorbire le perdite e ricostituire il capitale; il MREL è per tutte le banche ma stabilito caso per caso

Ultimo aggiornamento 26 maggio 2018

Ultime notizie su Mrel

    Banche contro Poste, la guerra dei mondi allo sportello

    Player diversi, stessa voglia di diversificare. Su tutto: dai pagamenti elettronici al risparmio gestito. Motivo? Il core business tradizionale sta lentamente morendo. E la concorrenza si fa conflitto

    – di Laura Serafini

    Migliora la solidità delle banche Ue, ma la redditività preoccupa

    A giugno 2019 il Cet 1 delle 131 banche Ue sottoposte al controllo dell'Autorità bancaria europe era al 14,4% rispetto al 14,3% di un anno primale banche nell'Unione europea potrebbero essere costrette a chiudere filiali o accelerare sulle fusioni (o perfino chiudere) pur di invertire quella che appare come una triste prospettiva per la redditività

    Mes, 5 miti da sfatare sul Fondo salva-Stati

    Il dibattito sul Mes sta facendo emergere una lunga serie di mistificazioni ed equivoci sull'istituzione di Bruxelles. Ecco alcuni dei luoghi comuni più diffusi su come funzionerebbe lo European stability mechanism

    – di Costantino De Blasi*

    Ecco le 5 bufale più in voga sul famigerato fondo salva-stati (MES)

    L'autore del post è Costantino De Blasi, risk manager e financial advisor / Liberi, Oltre le illusioni - Il dibattito sorto attorno alla riforma dell'ESM (MES) presenta elementi di confusione e mistificazione della realtà. A prescindere dalle posizioni ideologiche - pro o contro l'integrazione europea - occorrerebbe sempre che si facesse informazione corretta. In questo caso invece, forse ancor più che sull'adozione della moneta unica, demagogia, pressappochismo e una non indifferente dose di c...

    – Econopoly

    Sabatini (Abi): «Da Scholz un passo in avanti, ma prima serve il safe asset Ue»

    Per il dg dell'Abi e presidente della Federazione bancaria europea, Giovanni Sabatini, parlare di cambiamenti delle norme prudenziali sui titoli di Stato prima di aver introdotto i safe asset europei «sarebbe controproducente». Gli obiettivi richiesti per la riduzione degli Npl «sono alla portata»

    – di Laura Serafini

    Carige salva: per il sistema bancario italiano emergenza alle spalle

    Con il salvataggio di Banca Carige, il sistema bancario italiano chiude una lunga fase di emergenza iniziata quattro anni fa con la crisi delle prime quattro banche (Banca Etruria, Banca Marche, CariChieti, Cassa di Ferrara) che finirono nei meandri delle nuove regole europee su «burden sharing» e «bail in»

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 78 risultati