Parole chiave

Misure di allerta

La riforma della Legge fallimentare in discussione in questi giorni davanti alle commissioni Giustizia di Camera e Senato prevede l’introduzione di misure di allerta che dovrebbero permettere l’emersione tempestiva delle crisi d’impresa prima che si traducano in veri e propri default. Oltre all’autonomo intervento dell’imprenditore, l’allerta su regge su un doppio binario di segnalazioni, quelle fatte dagli organismi di controllo interno (soprattutto i sindaci) e quelle di Inps e amministrazione finanziaria

Ultimo aggiornamento 29 novembre 2018

Ultime notizie su Misure di allerta

    Nelle crisi d'impresa più spazio alle Procure

    Sì al decreto correttivo. L'accusa potrà intervenire in tutti i procedimenti Il Consiglio dei ministri conclusosi nella note tra sabato e domenica ha dato il via libera definitivo anche al decreto legislativo che corregge il Codice della crisi d'impresa

    – di Giovanni Negri

    Pronti gli indicatori anti-fallimento ma cresce la richiesta di un rinvio

    Gli indicatori delle crisi d'impresa che faranno scattare le nuove procedure di allerta, previste dal Dlgs 14/2019 per anticipare l'emersione delle difficoltà ed accrescere le chance di risanamento, sono pronti. A un anno all'entrata in vigore della riforma introdotta dal Codice della crisi, sono

    – di Bianca Lucia Mazzei

    Efficacia a scaglioni per l'allerta anticrisi

    La riforma della disciplina sulla crisi d'impresa e, segnatamente, delle misure di allerta, trova nell'Organismo di composizione della crisi (Ocri) il suo momento di maggiore criticità. Fattori di successo dell'Ocri saranno, tra gli altri, la competenza professionale dei collegi che verranno

    – di Riccardo Ranalli

    Riforma dei fallimenti in 3 mosse

    Riforma dei fallimenti in 3 mosse. Saranno 3 i decreti legislativi destinati a riscrivere la disciplina della crisi d'impresa. La commissione Rordorf/2, istituita dal ministero della Giustizia e guidata dal presidente aggiunto della cassazione Renato Rordorf, ha messo in cantiere un lavoro su tre

    – Giovanni Negri

    Bancarotta, estesa la non punibilità

    C'è un rischio penale nella riforma fallimentare. Ed è quello dell'impatto sui processi in corso. Che potrebbero essere investiti dall'estinzione per effetto dell'applicazione della nuova causa di non punibilità. E questo sul piano diretto. Su quello indiretto, invece, all'estinzione del giudizio

    – di Giovanni Negri

1-10 di 18 risultati