Parole chiave

Meritocrazia

La meritocrazia è una forma di governo e di organizzazione dove i compiti e le cariche, amministrative, pubbliche, o comunque e qualsiasi ruolo che richieda responsabilità nei confronti degli altri, è affidata secondo criteri di merito, e non di appartenenza lobbistica, familiare (nepotismo e in senso allargato clientelismo) o di casta economica (oligarchia). Il termine "meritocrazia" fu usato la prima volta da Michael Young nel suo libro "Rise of the Meritocracy" (1958). All'inizio era destinato a un uso dispregiativo

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Meritocrazia | Michael Young |

Ultime notizie su Meritocrazia

    Senza meritocrazia le eccellenze non possono emergere

    Nel dibattito sul nostro sistema universitario si è, da ultimo, intensificato l'allarme sul presunto dilagare, in quel sistema, di meritocrazia e competizione, a danno tanto dello sviluppo sociale che del pensiero critico. A me pare che questo allarme sia eccessivo e che anzi la valutazione delle

    – di Fabio Rugge

    PNRR e abbandono scolastico. Quattro proposte da Bussola Italia

    Post a cura dell'associazione Bussola Italia -  Arrivano i primi risultati dell'analisi di eseguibilità sul PNRR condotta dai gruppi di lavoro di Bussola Italia. Partiamo con il gruppo Educazione, composto da Emilio Morabito, Matteo Crippa, Giorgio Galeazzi, Donatella Volonté, le cui conclusioni qui anticipate saranno messe a disposizione, in dettaglio, delle istituzioni e degli organi attuatori delle PA. Il PNRR include il provvedimento chiamato "Intervento Straordinario finalizzato alla ridu...

    – Econopoly

    Vademecum targato Consulcesi per non rischiare l'annullamento della prova

    Il 3 settembre migliaia di aspiranti medici parteciperanno alle prove di ingresso alla facoltà di Medicina. «Dopo mesi e mesi trascorsi a studiare su libri sarebbe un vero peccato perdere l'occasione per una dimenticanza procedurale durante la prova», dichiarano i legali di Consulcesi, il network

    – di Redazione Scuola

    Il fallimento come trampolino di lancio

    Il fallimento ci può spingere a coltivare quelle qualità che se messe in moto possono farci crescere. Avremmo così imparato dall'errore e vissuto il fallimento come un punto di partenza

    – di Vittorio Pelligra

    La società feudale del dominio e dell'arbitrio iper-normato**. Ancora sulla (vecchia) questione culturale

    Chiarisco subito come non sia uno di quelli che ama parlar male del proprio Paese. Gli obiettivi sono, da sempre, ben altri! Ma, ogni tanto, devo tornarci sopra?un ipertesto, complesso e articolato, che continuo ad alimentare e sviluppare negli anni, richiamando/recuperando vecchi contributi e pubblicazioni e producendone di nuovi e originali. Un approccio e percorsi di ricerca dal'95. ________ Un paese segnato, non da oggi, da un familismo amorale (il concetto, come noto, è di E.C. Banfield,...

    – Piero Dominici

1-10 di 864 risultati