Parole chiave

Medicina difensiva

La medicina difensiva consiste nella pratica con la quale il medico si difende contro eventuali azioni di responsabilità, in maniera sia “positiva” (facendo ricorso a servizi aggiuntivi diagnostici o terapeutici non necessari) sia “negativa” (con l’astensione dall’intervento di cura su determinati pazienti). La storia mostra tracce di medicina preventiva già con Alessandro Magno che, gravemente ferito in battaglia, non riuscì a trovare alcun medico disponibile ad intervenire per asportare la freccia che si era conficcata nel suo corpo, sino a quando lo stesso, conscio della gravità della lesione e delle ragioni per le quali i chirurghi erano tanto restii a intervenire, promise l’impunità al medico che lo operò

Ultimo aggiornamento 27 aprile 2017

Ultime notizie su Medicina difensiva

    Il Centro Studi per le Medical Humanities dell'azienda ospedaliera di Alessandria: un'eccellenza italiana

    Gli ospedali stravolti dalla pandemia stanno vivendo uno strano paradosso temporale. Da un lato, l'immobilità accelerata generata dal covid-19, che catalizza tutte le risorse, e rallenta o sospende del tutto l'attività di cura non legata all'emergenza. Dall'altro, il tempo della catarsi, un tempo cioè che progetta un nuovo modo di curare. C'è voglia di pensare un domani non solo libero dal covid, ma anche diverso rispetto al passato. Il distanziamento dai pazienti, il vederli "morire con la tera...

    – Cristina Cenci

    Coronavirus, la tentazione del capro espiatorio e le lezioni della storia

    C'è un pensiero di Elias Canetti, premio Nobel per la letteratura nel 1981, che dovrebbe essere stampato e affisso in tutti gli uffici pubblici, luoghi istituzionali e magari anche in ogni casa. «Nulla l'uomo teme di più che essere toccato dall'igno¬to. Vogliamo vedere ciò che si protende dietro di

    – di Gabrio Forti

    Impresa sempre in difesa, così il Codice della Crisi costringe al catenaccio

    L'autore del post è Stefano Capaccioli, dottore commercialista, fondatore di Coinlex, società di consulenza e network di professionisti sulle criptovalute e soluzioni blockchain, nonché presidente di Assob.it - Primo non prenderle. Questo potrebbe essere il refrain del nuovo testo della norma sulla Crisi di Impresa. L'obiettivo che pare realizzare la nuova norma è l'eliminazione dell'insuccesso: soci, amministratori e sindaci, non dovranno concentrare la propria attenzione sulle prospettive, su...

    – Econopoly

    Qualche idea per salvare e migliorare il Ssn

    Sono passati 40 anni dall'istituzione del Servizio sanitario nazionale (Ssn). Nonostante tutte le benemerenze bisogna tuttavia ammettere che il Ssn è in declino per varie ragioni. Anzitutto ha tradito se stesso perché ha perso una delle sue caratteristiche: l'equità dell'accesso. E' ancora vero che

    – di Silvio Garattini

    Oltre 35mila cause l'anno, i chirurghi insorgono: basta pubblicità contro di noi

    Ogni anno in Italia si aprono 35.600 nuove azioni legali, mentre ne giacciono 300mila nei tribunali contro medici e strutture sanitarie pubbliche. Il 95% delle cause penali e il 70% dei procedimenti civili si concludono con il proscioglimento. Il fenomeno del contenzioso medico legale è

    – di Marzio Bartoloni

    Il compito non facile di giudicare il medico

    Ne Il posto delle fragole di Ingmar Bergman, Isak Borg, illustre clinico, durante il viaggio per ricevere un premio alla carriera, ha un incubo: sottoposto a un severo esame di abilitazione, non ricorda nulla. Persino alla domanda su quale sia il primo dovere di un medico, egli balbetta finché non

    – di Carlo Melzi d'Eril e Giulio Enea Vigevani

1-10 di 46 risultati